Avellino, choc nei boschi. Ragazzi a passeggio trovano corpo decapitato

0
206
bosco cadavere

Nel bosco cadavere trovato da un gruppo di ragazzi che si era riunito per raccogliere castagne. Succede tra i boschi di Cervinara in provincia di Avellino. Un corpo decapitato è stato trovato nascosto tra dei cespugli. Le Forze dell’Ordine temono si tratti di Antonio Moscatiello, 58enne della zona scomparso da due settimane. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Abusava dei suoi allievi minorenni: titolare maneggio condannato a 7 anni

Bosco cadavere: il ritrovamento da parte dei ragazzi 

Napoli incidente camion, campania esplosione commissariato,Tragedia funivia Stresa, Concorso Polizia Municipale Bacoli, Veggente tedesco Madeleine McCann, Napoli bambino caduto,La macabra scoperta è avvenuta nella mattinata di ieri. Il gruppo di ragazzi si trova ai piedi del Monte Partenio, nella località di Coppola quando è avvenuto il ritrovamento. Tra dei rovi uno dei ragazzi ha notato qualcosa di strano. Avvicinandosi e spostando qualche cespuglio ecco la scoperta. Il corpo di un uomo senza testa. Subito il gruppo di giovani ha chiamato le Forze dell’Ordine che hanno chiuso la zona perimetrale al pubblico. Purtroppo non si tratta del primo ritrovamento macabro in questa zona. Lo scorso 30 settembre un raccoglitore di funghi ha avuto la medesima esperienza. Mentre si era addentrato nei boschi, l’uomo ha ritrovato un teschio e altre parti di un corpo disseminate tra i cespugli. L’ipotesi più plausibile per gli inquirenti è che si tratti dello stesso corpo. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, ragazzo autistico lasciato nella palestra della scuola: nudo e tra gli escrementi

Bosco cadavere: l’ipotesi sull’identità 

bosco cadavere, allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoIl corpo rinvenuto la scorsa mattina è stato trasportato all’ospedale Giuseppe Moscati di Avellino. Sul luogo vengono conservate già dal 30 settembre le altre parti del corpo ritrovate. Dato che il teschio è già in avanzata decomposizione non è possibile effettuare un riconoscimento. Verrano invece effettuati dei test del DNA per cercare di verificare l’identità dello sconosciuto. La pista più accreditata dagli inquirenti è che si tratti del 58enne Antonio Moscatiello. L’uomo è sparito agli inizi di giugno e nonostante le ricerche non è mai stato ritrovato. Il 58enne era un operaio del posto che amava passeggiare da solo per i boschi della zona. Indiscrezioni affermano che nelle tasche del corpo sia stato ritrovato un telefonino. Indizio che potrebbe accelerare il processo per scoprire l’identità del corpo. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − 1 =