Brusciano, il candidato a Sindaco Romano vince il ricorso e corre da solo

0
85

Sono stati giorni particolari per Brusciano, dove – come in tanti comuni italiani – ci saranno le elezioni amministrative il prossimo 3 e 4 ottobre 2021.

 

Proviamo a fare chiarezza: durante la presentazione delle liste dei giorni scorsi solo la coalizione guidata dall’Avvocato Giacomo Romano è riuscita a portare a termine tutti gli  adempimenti in maniera corretta. Mentre, il competitor nonché ex sindaco Peppe Montanile ha presentato il tutto in ritardo, venendo, di fatto, escluso dalla competizione. Ma non è finita certamente qui. Montanile ha presentato ricorso al Tar che in maniera celere è stato accolto rimettendolo di nuovo in campo. Romano, a sua volta, ha fatto ricorso al Consiglio di Stato che è stato, oggi, accolto cassando la precedente decisione del Tar: quindi è Romano il candidato unico a Sindaco della Città di Brusciano ed affinché diventi sindaco c’è bisogno di raggiungere il 50%+1 degli aventi diritto al voto.

Qui le dichiarazioni del candidato a Sindaco Romani pubblicate sulla sua pagina Facebook:

HO VINTO IL RICORSO

L’emozione è tanta, devo dirlo, ma proverò comunque a dirvi alcune cose a cui tengo tantissimo.

In primo luogo mi sento di ringraziare in maniera calorosa tutta la mia squadra, quella che mi ha supportato in questi giorni… anche se il nostro impegno e coesione parte da molto più lontano: abbiamo lavorato in modo preciso proprio per onorare il ruolo che abbiamo intenzione di rivestire e nel rispetto dell’appuntamento che ci aspetta da qui a pochi giorni.

È stato premiato chi lavora ed ha lavorato con serietà, spirito di abnegazione e nel rispetto delle regole: oggi ha vinto ed è stata ristabilita la Verità; sono stati riabilitati i cittadini, i dipendenti comunali e la città tutta. La Nostra Brusciano!

E con un altrettanto pizzico di soddisfazione posso dire di essere felice del fatto che anche le spese di questo ricorso – che avrebbero pesato sulle casse comunali – sono state compensate.

L’emozione è grande ed è davvero difficile contenerla, soprattutto perché oggi è stato premiato il principio della meritocrazia. Infatti penso da sempre che vada premiato chi lavora bene, con competenza e puntualità, e certamente non è giusto che debba vincere l’approssimazione… nonostante si millanti il contrario.

Ora, andiamo tutti a votare!

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + 3 =