Ucraina, un genocidio a Bucha: sconvolto il mondo, è crimine di guerra

0
405
Ucraina Bucha, Ucraina 100 giorni
Macerie e distruzione a Bucha testimoniate da Rodrigo Abd mezzo AP Photo

Ancora orrore in Ucraina, la città di Bucha è ormai un cimitero a cielo aperto. Il ministero della Difesa ucraino ha pubblicato un video scioccante. Ciò che resta della cittadina non è altro che un orrore. Corpi ammassati in una fossa comune. Civili, bambini usati come scudo. Il mondo intero insorge nel dolore, per l’Onu ci sono prove di crimini di guerra. Intanto Zelensky accusa Merkel e Sarkozy e chiede garanzie agli USA.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, l’incubo delle transgender: sono uomini e non possono scappare

Ucraina Bucha è teatro di crimini di guerra

Ucraina Bucha
Fonte AFP

Come la neve che si scioglie e riporta alla luce ciò che aveva a lungo nascosto, così a Bucha riemerge l’orrore. Dopo la riconquista della cittadina a nord ovest di Kiev, l’esercito ucraino ha scoperto l’orribile massacro perpetuato dai soldati russi. In alcuni video rilasciati dal ministero della Difesa ucraino e da un reportage realizzato da Військове телебачення України, televisione militare ucraina, emergono delle immagini devastanti. Più di una ventina di corpi sono per strada, distesi, inermi, mutilati. Molti hanno le braccia legate dietro al corpo, con un drappo bianco. Un gesto usato spesso per i soldati che chiedono la resa. Tutti uccisi a distanza ravvicinata. Il sindaco di Bucha, Anatoly Fedoruk afferma che “sono stati uccisi con colpi d’arma da fuoco alla nuca“.

Erano civili, nessuno apparteneva all’esercito. “Queste persone non erano militari. Non avevano armi. Non ponevano una minaccia. Quanti casi come questi ci sono nei territori occupati?” scrive Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino. Le stime sono agghiaccianti, sono stati rinvenuti tra i 280 e i 410 corpi in alcune fosse comuni della città. Alcuni sepolti per metà, altri ammassati l’uno sull’altro. Dal reportage emerge un inferno che devasta l’animo. L’esercito russo ha lasciato dietro di sé solo polvere. Erano donne, anziani, uomini, bambini. Dalle testimonianze si evince che i russi, per oltre un mese, sparavano dalle scuole. Sparavano a chi camminava per strada, chi circolava in bici, chi era nel proprio giardino di casa. Un altro consigliere di Zelensky, Oleksiy Arestovych, aggiunge che sarebbero stati perpetuati anche diversi stupri.

Ti consigliamo come approfondimento – Papa Francesco comunica: “Sto seriamente valutando di andare a Kiev”

Zelensky chiede a Merkel e Sarkozy di recarsi a Bucha

Ucraina Bucha
Fonte La Presse

La ferocia e la crudeltà dell’esercito russo inasprisce le tensioni e invita a immaginare scenari ancora peggiori. Su Twitter, Dmytro Kuleba, ministro degli Esteri ucraino, crede che sia soltanto l’inizio. “Personalmente sto cercando di prepararmi per le immagini e i video che arriverranno da Mariupol quando sarà liberata. Probabilmente saranno ancora più devastanti.” Human Rights Watch parla di crimine di guerra. “Non siamo ancora in grado di commentare le cause e le circostanze della morte di civili a Bucha, ma ciò che sappiamo fino a oggi solleva domande serie e preoccupanti su possibili crimini di guerra e gravi violazioni del diritto internazionale umanitario” dichiara l’ONU.

Le accuse maggiori arrivano dal presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Attacca duramente l’ex cancelliera tedesca, Angela Merkel, e l’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy. Invitandoli a recarsi a Bucha, per assistere e riconoscere le proprie colpe. Sono i responsabili di 14 anni di concessioni al governo di Mosca.

In un video, mentre parla in russo, rivolge una forte collera alla Russia e alle madri dei soldati. “Vorrei che ogni madre russa vedesse i corpi delle persone uccise a Bucha, Irpin, Hostomel. Cosa hanno fatto quelle persone ai russi? Perché torturavano dei semplici civili in una città pacifica? Come si può stuprare e uccidere le donne davanti agli occhi dei loro figli? Cosa ha fatto alla Russia la città ucraina Bucha? Come è diventato possibile tutto ciò?” Conclude poi “Madri russe, anche se voi avete cresciuto dei saccheggiatori, come è che sono diventati anche dei boia? Voi non potevate non sapere che i vostri figli non hanno anima, non hanno cuore. Loro hanno ucciso consapevolmente“.

Ti consigliamo come approfondimento – Fonti russe: “Putin ha un tumore alla tiroide”. Ma sarà vero?

La Russia respinge le accuse: ennesima provocazione dell’Ucraina

Ucraina Bucha
Fonte AFP

L’intero mondo non riesce a credere a quanto mostrato nei video rilasciati. Per l’Occidente, le azioni perpetuate a Bucha sono imperdonabili. È oltre il massacro, Zelensky parla di genocidio. Dopo 77 anni, l’incubo della ferocia e della disumanità torna in Europa. Biden è in allerta, non crede che la guerra sia al termine. Il segretario NATO, Jens Stoltenberg, e il segretario di Stato degli Usa, Antony Blinken, annunciano che quello dei russi non è un vero ritiro. Sui cieli di Kiev e delle città ucraine possono ancora incombere bombardamenti aerei. UE e Gran Bretagna pronti a nuove sanzioni. Il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, chiede che vengano interrotti i rifornimenti di gas dalla Russia. Lituania prima a bloccare le importazioni.

Non tarda la risposta da parte di Mosca. Le autorità russe ripercorrono il medesimo racconto dell’attacco all’ospedale di Mariupol. Per il ministero della Difesa russo le foto e i video sono una provocazione dell’Ucraina. Sarebbero immagini fake. “Durante il periodo in cui questa località è stata sotto il controllo delle forze armate russe, nessun abitante ha subito azioni violente. Tutti gli abitanti locali hanno avuto l’opportunità di lasciare liberamente l’insediamento in direzione nord“. Bucha sarebbe stata attaccata dagli ucraini, stando alle ricostruzioni russe. I video, tuttavia, sono già al vaglio e il Washington Post li ha verificati. Verifiche sul luogo sono state svolte dagli inviati della BBC, di Associated Press e dell’Economist.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + uno =