Calabria: arrestato il presidente del Consiglio regionale, Domenico Tallini

0
142
Calabria
Domenico Tallini eletto presidente del Consiglio regionale. Fonte ANSA.it

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini, è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari. Soprannominato Mimmo, il politico calabrese ha 68 anni ed è un esponente di Forza Italia. L’inchiesta “Farmabusiness”, che ha portato all’arresto di altre 19 persone dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Catanzaro, lo vede coinvolto negli affari della ‘ndrangheta. L’accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa, e scambio elettorale politico mafioso.

Ti consigliamo come approfondimento – Zona rossa: multe e 6 anni di carcere per chi non rispetta le regole

Calabria: politica e ‘Ndrangheta per il business

doxiciclina calabriaL’indagine della procura di Catanzaro si è concentrata sugli affari della consorteria ‘ndranghetistica Grande Aracri di Cutro (Kr). Tutto il business della cosca ruota intorno alle farmacie e alle parafarmacie, dove sono state concentrate la maggior parte delle risorse finanziarie. Nello specifico, la famiglia di Aracri avrebbe fondato una società a Catanzaro impegnata nell’ingrosso di medicinali, attraverso una rete di farmacie e parafarmacie, con ramificazioni in Puglia, Calabria e una anche in Emilia Romagna.

Ti consigliamo come approfondimento – Alberto Genovese e i party dell’orrore. Vip: da Belen a Cracco si dissociano

Domenico Tallini avrebbe dato un supporto fondamentale agli affari loschi della cosca Grande Aracri. Difatti, avrebbe supportato la ‘ndrangheta soprattutto nella fase di progettazione del cosiddetto “Farmabusiness”. Il presidente del Consiglio regionale della Calabria avrebbe accelerato la fase di iter burocratico iniziale, necessaria per ottenere le varie autorizzazioni e la costituzione della società addetta alla distribuzione dei medicinali. Il suo aiuto sarebbe stato contraccambiato con il sostegno della cosca alle elezioni regionali della Calabria del novembre 2014.

Ti consigliamo come approfondimento – L’accordo tra Emergency e Protezione Civile

Tallini era un “impresentabile”

salvini silvia romano Coronavirus Calabria
Dalla pagina Facebook di Matteo Salvini

Così si esprime il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, sull’arresto del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini: “Vi ricordate le ultime regionali calabresi, a gennaio 2020? Questo signore, attuale Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, di Forza Italia, in virtù del Codice di autoregolamentazione della Commissione Antimafia, risultava impresentabile. A suo avviso ero io che mi accanivo contro di lui per una ‘vendetta personale‘. Oggi si trova ai domiciliari. Ma era una ‘vendetta personale‘”.

Anche Matteo Salvini commenta la vicenda, a Rtl 102,5: “Tallini mi ha attaccato molte volte. Spero che questa vicenda spinga a fare presto, che scelga un calabrese come commissario. La risposta migliore sarebbe nominare un dottore specchiato e calabrese“.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here