Regione Calabria: l’accordo tra Emergency e Protezione Civile

0
268
Coronavirus calabria

La Regione Calabria vive un momento di caos. In sole due settimane ha visto le dimissioni di ben 4 commissari alla Sanità. L’ultimo, Eugenio Gaudio, ha rinunciato all’incarico proprio ieri, a meno di 24 ore dalla nomina. L’ex rettore della Sapienza ha spiegato che dietro la sua decisione ci sono motivi personali e familiari. La Sanità e la Calabria non possono e non devono fermarsi e, pur nella con fusione, spunta un altro nome.

Ti consigliamo come approfondimento – Regione Campania e screening scuola: tutti i dettagli e ulteriori chiarimenti

Gino Strada e la Calabria

calabriaDa giorni si vocifera di una possibile nomina di Gino Strada per guidare la Calabria fuori dall’emergenza sanitaria. Tuttavia, come ha spiegato lo stesso Strada, chirurgo di guerra e fondatore di Emergency, si è fatto un po’ di confusione.

In una lettera aperta pubblicata sul sito di Emergency, si legge che circa una settimana fa il Governo ha chiesto a Strada di impegnarsi in prima persona per l’emergenza sanitaria in Calabria. Il medico ha richiesto tuttavia alcuni chiarimenti sul mandato e le modalità di lavoro. Ha infatti chiarito di voler essere estraneo a ogni azione politica. Metterà a disposizione la sua esperienza in un contesto collaborativo, volto a un reale cambiamento.

Strada ha poi smentito ogni voce su una sua nomina formale, mai avvenuta. “Ribadisco di aver dato al Presidente del Consiglio la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per che cosa e in quali termini” ha dichiarato.

L’accordo tra Emergency e Protezione Civile

posti lettoCome si legge in una nota del 17 novembre: “oggi pomeriggio abbiamo definito un accordo di collaborazione tra EMERGENCY e Protezione civile per contribuire concretamente a rispondere all’emergenza sanitaria in Calabria. Inizieremo domani mattina a lavorare a un progetto da far partire al più presto. Ringraziamo il Governo per la stima che ha dimostrato per il lavoro di EMERGENCY e le tante persone che ci hanno dato fiducia, offrendo da subito il loro sostegno”.

L’Associazione fornirà assistenza socio-sanitaria alla popolazione, attraverso attività come:

  • Gestione degli ospedali da campo;
  • Supporto all’interno dei Covid Hotel e nei punti di triage negli ospedali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici + tre =