Calciatori sfrattati dalle ville: non pagavano l’affitto malgrado l’alto stipendio

0
913
Calciatori sfrattati

Calciatori sfrattati dalla proprie abitazioni poiché non pagavano l’affitto. I calciatori in questione sarebbero due ex calciatori della Roma, Gerson e D’Agostino. I due calciatori pare non abbiano pagato l’affitto o siano rimasti indietro con i pagamenti.

Ti consigliamo come approfondimento-Calcio Femminile: arriva la parità di retribuzione nelle squadre mondiali

Calciatori sfrattati: non pagavano l’affitto

Alcuni calciatori che giocavano nella Roma sarebbero stati sfrattati dalla propria abitazione perché non pagavano l’affitto. Una delle società proprietaria di alcune ville ha dovuto affrontare due casi del genere. La società in questione è la Atlantico Srl ed è proprietarie di alcune ville a schiera in via Gian Francesco Malipiero, in zona Infernetto. I calciatori sotto accusa sarebbero i due ex calciatori della Roma Gerson e D’Agostino. Il primo è stato sfrattato dopo aver accumulato un debito di circa 10 mila euro. Il secondo, invece, pare sia arrivato ad una transazione. Ci sono degli accertamenti in corso. Il numero dei casi potrebbero aumentare. Non si capisce come possano accadere cose del genere. Infatti, i compensi sempre più esagerati dei calciatori non si comprende per cosa vengano utilizzati. Come è possibile che accadano del genere è un mistero.

Ti consigliamo come approfondimento-Serie A: arrestato il padre di Scamacca. Minacce e auto distrutte a Trigoria!

Calciatori sfrattati: caso Gerson

Dal profilo Instagram del calciatore brasiliano Gerson

Gerson, calciatore venticinquenne brasiliano che oggi gioca nell’Olympique Marsiglia, arrivò in Italia nel 2015, acquistato dalla Roma per 17 milioni di euro. Il calciatore venne ceduto definitivamente in Brasile nel 2019 dopo una breve parentesi alla Fiorentina. La permanenza nella villa in via Malipiero per Gerson iniziò nel 2017. L’abitazione è dotata di 7,5 vani, più di 210 metri quadrati, con box e cantina. Al mese costa 1.200 euro di affitto. Dopo il mancato pagamento di 4 mensilità, cioè 4800 euro, la società proprietaria dell’immobile gli ha intimato lo sfratto nel febbraio del 2018. Alla fine, Gerson è stato costretto ad abbandonare la villetta: la società ha provato a pignorare un quinto del compenso che percepiva dalla Fiorentina. Quando è ripartito per il Brasile, il calciatore ha lasciato un debito di circa 10mila euro, a cui si aggiungono interessi, spese legali e di esecuzione da aggiungere alla morosità.

Ti consigliamo come approfondimento-Superlega Flop: 6 squadre se ne vanno. Duri attacchi da sportivi e politici

Calciatori sfrattati: Caso D’Agostino

Dal profilo Instagram dell’allenatore Gaetano D’Agostino, ex calciatore della Roma

La stessa Atlantico srl si è trovata in una situazione simile anche con un altro giocatore della Roma, Gaetano D’Agostino. Da centrocapista noto per i calci di punizione ed ex giocatore della nazionale, dal 2016 è allenatore. Anche lui, come Gerson, affitò una delle ville in via Malipiero nel luglio 2018, ma da maggio a settembre 2020 non avrebbe pagato l’affitto. Nel febbraio 2021, rilevata la mancata corresponsione di quanto contrattualmente dovuto, il tribunale ordinò il rilascio dell’immobile. L’ex calciatore, allora, iniziò a pagare il debito dovuto e ad oggi è riuscito ad estinguere il debito.