Calendario dell’avvento: un promemoria natalizio ricco di sorprese

0
387
calendario dell'avvento

Dicembre è il mese in cui si tirano le somme dell’anno appena trascorso. Il 2020 in particolare è stato molto difficile e forse non sono pochi quelli che ne attendono con ansia la fine. Come ogni anno, a tenere il conto dei giorni che passano e ci avvicinano al Natale e al Capodanno arriva il calendario dall’avvento. Di ogni forma e natura, questo simpatico promemoria pieno di soprese ci terrà compagnia fino al 25 dicembre.

Ti consigliamo come approfondimento – Natale, il sogno di tutti si avvera: scegliere chi invitare al cenone

Chi ha inventato il calendario dell’avvento?

calendario dell'avventoIl Calendario dell’Avvento è un’usanza soprattutto dei paesi di lingua tedesca. Si tratta di un modo per accompagnare i bambini fino a natale, con dolci e piccoli doni. Infatti, fu inventato nel 1908 da Gerhard Lang, un editore protestante di Maulbronn (in Germania).

Al tempo era già usanza attendere il natale scartando ogni giorni un pacchetto, dal 1 al 25 dicembre. Lang ne fece un calendario con delle finestrelle al cui interno erano custoditi angeli o piccoli Gesù Bambino da assemblare. In seguito, queste figure sono state sostituite da dolcetti e l’usanza si è diffusa in molti altri Paesi.

Ti consigliamo come approfondimento – Quando il Natale diventa hot: ecco le luci e le decorazioni più ambigue

Un calendario dell’avvento per tutti

pernigottiOggi il calendario dell’avvento è una tradizione consolidata. Ne esistono svariati tipi, di ogni forma, dimensione e natura. Ci sono quelli per bambini, che nascono cioccolatini o piccoli giochi dei loro beniamini preferiti. Esistono anche tante versioni per adulti: quelli con sorprese alcoliche, piccoli gioielli, assaggi di buon cibo selezionato, te o tisane, oggetti per la casa o decorazioni natalizie. Alcuni diventano presepi, altri sono a tema. Tra i più gettonati ci sono quelli che contengono profumi, make up e accessori per la beauty routine. Il costo varia a seconda del modello e della natura dei doni. Oltre a quelli già confezionati, esistono calendari di stoffa o legno da riempire con le sorprese che più ci piacciono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − 6 =