Camionisti No Green Pass: attese nuove proteste dall’11 ottobre

0
202
Camionisti no green pass nuove proteste, camionisti contro green pass

Per i camionisti no green pass nuove proteste attese dalla prossima settimana di ottobre. Gruppi Telegram e Facebook sembra si stiano organizzando. Ancora nessuna notizia ufficiale però arriva dai sindacati del settore. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Camionisti vs Green Pass: in 50 mila scioperano e bloccano le autostrade!

Camionisti no green pass nuove proteste: I post sui social 

Camionisti no green pass nuove proteste, sciopero green pass camionisti, camionisti sciopero green pass,Le proteste avvenute il 27 settembre e protrattesi per alcuni giorni successivi hanno colpito in parte alcuni tratti delle autostrade del nord. Nessuna segnalazioni di code invece si sono riscontrate al sud. Con l’annuncio sui vari gruppi Facebook e Telegram, i fautori della protesta non vogliono darsi per vinti. I sindacati non hanno rilasciato alcun comunicato ufficiale, ma i vari gruppi Facebook sembra si stiano preparando per fermare le autostrade italiane l’11 ottobre. Una data non scelta a caso. Infatti secondo le norme ministeriali, dal 15 ottobre sarà richiesto obbligatoriamente il green pass sui posti di lavoro. Di questa categoria fanno parte anche i camionisti che non potranno più sostare nelle aree di servizio senza la certificazione verde. In un servizio di alcuni giorni fa, la trasmissione di rete 4 “Fuori dal coro” ha anche documentato i blocchi avvenuti la scorsa settimana sul tratto Padova Bologna. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Sciopero contro Green Pass: i camionisti iniziano il blocco delle autostrade!

Camionisti no green pass: il caso Genova 

Camionisti no green pass nuove proteste, camionisti sciopero green pass,In particolare si stima che il blocco dei camionisti potrebbe congestionare maggiormente la città di Genova. A parlane è il coordinatore ligure di Trasportounito, Giuseppe Tagnochetti. “È un problema molto importante. Stimiamo che circa il 25% degli autisti in questo momento non sia vaccinato. Alcuni stanno decidendo di adeguarsi in vista del 15 ottobre, ma per molti altri questo non accadrà. Se un dipendente decide di non lavorare noi non possiamo sostituirlo perché abbiamo già una forte carenza di autisti. In Italia oggi ne mancano già 20mila. E se i camion rimangono fermi, anche la merce rimane ferma.” 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × due =