Campania diretta De Luca: “Forniremo una tessera di vaccinazione”

0
269
Campania Diretta De Luca

Campania diretta De Luca: torna l’appuntamento col governatore della regione. Dai guai americani all’incertezza italiana, dai fondi regionali alla scuola. Spinose le questioni esposte dal Presidente campano. L’incontro ha visto cristallizzare come punto focale la grande campagna di vaccinazione, la regione continua a resistere. Per la seconda vaccinazione arriva un annuncio: sarà fornita una tessera con microchip.

Ti consigliamo come approfondimento – Scuola Campania proteste Dad interrotte per problemi di sicurezza

Campania diretta De Luca: “Dobbiamo fare il vaccino

Scuole Campania Campania diretta De Luca
Dalla pagina ufficiale del governatore Vincenzo De Luca

America priva di democrazia e Italia priva di chiarezza. Da qui partono le invettive del Presidente De Luca. Un mondo in rovina, in preda al caos. Un caos che nel nostro paese viene perpetuato nell’indecisione fornita ai cittadini. Troppe zone, troppi colori, troppa confusione. Non condivise le linee di Conte. Sulla Campania: “Aprire tutto, ma aprire per sempre.” Ormai il monito del governatore che punta alla stabilità. A fine gennaio verrà effettuata una valutazione epidemiologica per comprendere il grado di contagio post Natale. Prima di allora nessuna decisione verrà presa come definitiva.

La regione prosegue nella Campagna di vaccinazione. Dal 27 dicembre 2020, giornata di propaganda, poi dal 31 dicembre, le somministrazioni non hanno conosciuto sosta. Vaccinati anche dipendenti delle società di servizi che operano negli ospedali. La Campania ha raggiunto un grado di successo del 69,9 %, seconda solo alla Toscana, 70%. Tuona De Luca: “Risultati raggiunti con 15.000 dipendenti.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania è zona gialla, ma ristoranti e pizzerie scelgono di non aprire

Campania diretta De Luca: “Con la seconda vaccinazione tessera con microchip”

Campania diretta De LucaLa Campania, da sempre la regione più a rischio per l’alto tasso demografico, stringe i denti e ottiene risultati. Un ringraziamento grande al personale sanitario e amministrativo; ma il governatore chiede di più. Secondo le stime, nella regione dovrà essere coperto un numero di 4,2 milioni di abitanti per riscontrare un effetto positivo. Ogni giorno vengono somministrate 10,000 dosi. De Luca chiede al commissario Arcuri un adeguamento delle dosi sul numero di abitanti. La Campania dovrà raddoppiare le dosi, poiché, contando il richiamo, il numero salirebbe a 8,4 milioni. In tal modo, si potrebbe terminare la campagna entro dicembre 2021. A tal proposito, il governatore annuncia: “Con la seconda vaccinazione verrà rilasciata una tessera.” Una tessera di vaccinazione munita sul retro di microchip identificativo. Ogni paziente verrà registrato, di modo che potrà riprendere una vita normale esibendo lo stato di copertura.

Un passo per riprendere, ma prima precedenza a personale sanitario, dipendenti ospedalieri, anziani e Rsa. Sarà poi il turno del mondo scuola, trasporti e forze dell’ordine.
Fornire informazione chiara ai cittadini e un aiuto da parte di tutti. Partono oggi, alla Mostra D’Oltremare le vaccinazioni. Eseguiranno volontari di Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta e Personale sanitario delle strutture convenzionate. Al resto della popolazione: “Autocontrollo e disciplina“.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli eplosione ospedale: voragine nel parcheggio dell’Ospedale del Mare

Campania diretta De Luca: “Nessuna decisione avventata, aspetteremo la fine di gennaio”

Quattro Palazzi Campania diretta De Luca
Foto dal sito fuksas.com “Naples Subway/Duomo Station”

Oculate le parole del governatore. Mondo scuola, fondi ed elezioni nella città di Napoli. Questi gli ulteriori temi trattati. Rinforzato l’impianto dei trasporti, qualora le scuole riprendessero il loro ritmo verranno effettuati due turni: ore 8 e 10. 300 linee ordinarie e 400 mezzi NCC a disposizione. In trattative il piano di screening per i dipendenti del trasporto. Atteso il 25 gennaio per comprendere il grado di contagio per aprire le scuole. Chiesti al commissario nazione 1 milione di test molecolari rapidi per il personale scolastico. 350.000 verranno forniti dal Commissariato. Nessuna decisione avventata, la scuola riprenderà forse a fine mese.

Continua la lotta per i fondi europei, al sud il 50%. Il dubbio del Presidente resta sui fondi di coesione, avanza l’ipotesi che nelle quote pattuite possa esserci qualche inganno. La lotta continua e di lotta parla anche per le elezioni napoletane. “La Campania dovrà assumere la bandiera della battaglia per Napoli“. Queste le parole del governatore. Le elezioni saranno cruciali per una città che ormai barcolla nei debiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − sei =