Campania, ospedali sotto stress: arriva la prima tensostruttura al Cardarelli

0
448
Campania

Overbooking per gli ospedali in Campania. I posti letto per i malati Covid sono quasi terminati e molti ospedali si attrezzano come meglio possono. Ritornano gli ospedali da campo, come nei mesi di marzo, ma arriva anche la prima tensostruttura al Cardarelli. Anche l’ospedale evangelico Villa Betania ha messo a disposizione il 50% dei posti letto. L’obiettivo primario è quello di decongestionare i pronto soccorso.

Ti Consigliamo come approfondimento – Quarantena e isolamento: ecco le differenze se il Covid ci chiude in casa

Ospedali in Campania: nasce la prima tensostrutture al Cardarelli

campania
Ph. di Melania Cacace

Da molte settimane gli ospedali lanciano allarmi alle istituzioni. Non c’è solo una mancanza di personale medico, primi fra tutti anestesisti, ma anche di posti letto. Molti pazienti occupano il pronto soccorso e molti altri bloccano le autoambulanze. La Croce Rossa italiana cerca in qualche modo di sopperire a questi problemi allestendo una prima tensostruttura delle sei previste. Questa servirà a decongestionare i pronto soccorso in affanno mettendo a disposizione 25/30 posti letto in 300 metri quadri. Nella tensostruttura saranno sistemati i pazienti sospetti che sono in attesa di accertamenti e contagiati paucisintomatici.

Il direttore generale dell’ospedale Cardarelli, Giuseppe Longo, garantisce la distanza in modo che un positivo non venga a contatto con un negativo e viceversa.

La Croce Rossa intanto mette al vaglio vari ospedali di altre zone campane dove poter sistemare le altre cinque tensostrutture da poter garantire più posti letto e più sicurezza. Sono infatti in corso sopralluoghi in diverse zone della Campania. In totale sarebbero garantiti altri 150 posti letto.

Ti consigliamo come approfondimento – Giuseppe Conte: pronto il nuovo Dpcm? Ecco le comunicazioni alla Camera

Ospedali in Campania: l’ospedale evangelico Villa Betania cede metà dei posti letto per i pazienti Covid

Campania

L’Ospedale Evangelico Villa Betania, situato nel quartiere di Ponticelli, nella zona orientale di Napoli, cede alcuni posti letto.

L’ospedale, tra l’altro, aveva già affrontato e vinto una prima recrudescenza del Covid, circa un mese fa. In quel caso ha limitato l’ingresso ai soli pazienti per 15 giorni.

Ti Consigliamo come approfondimento – Arriva il Lockdown europeo?

Pochi giorni fa il Direttore Sanitario Antonio Sciambra ha messo a disposizione il 50% dei 158 posti letto della struttura. Sono 60/70 posti di cui 4 in terapia intensiva, 8 in terapia sub intensiva e il resto in degenza.

L’ospedale Villa Betania, il cui pronto soccorso si era trasferito al neo Ospedale del Mare, in questi giorni ha creato un percorso per l’accesso all’area Covid. Il percorso sarà separato dal resto della struttura e il reparto Covid occuperà un intero piano con accesso separato.

Ovviamente resterà operativa tutta la struttura con le sue specialità: cardiologia, chirurgia, ortopedia, il reparto infantile e ginecologia – ostetricia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove − quattro =