Campania, record di contagi Covid. A Pomigliano il Sindaco chiude i locali

0
1053
Campania Record contagi Covid

Campania Record contagi Covid: sono stati rilevati circa 10 mila casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. I tamponi effettuati sono circa 111 mila. La regione Campania raggiunge un tasso di incidenza dell’8,8%, risultato mai raggiunto. A Pomigliano d’Arco disposta la chiusura dei locali il 31 dicembre.

Ti consigliamo come approfondimento-Covid, De Luca lancia allarme: “Campania dovrebbe essere già arancione”

Campania Record contagi Covid: circa 10mila nuovi positivi

Bollettino Covid CampaniaI dati giornalieri sui contagi in regione Campania sono davvero preoccupanti. Infatti, nelle ultime 24 ore si è verificato un record negativo di contagi da Covid-19. Sono stati effettuati 111.379 tamponi di cui 9.802 sono risultati positivi. Il tasso di incidenza sale all’8,8%, un risultato mai ottenuto in precedenza. Inoltre, si evidenziano 11 morti. Si attesta anche la crescita di ricoveri in degenza a 587, 53 in più rispetto a ieri. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva anche se in maniera graduale, infatti si attestano 37, due in più di ieri. Si attendono nelle prossime ore interventi in merito del Presidente della Regione Vincenzo De Luca. Ci si chiede se ci possano essere ulteriori restrizioni nei prossimi giorni, come già accaduto in precedenza.

Ti consigliamo come approfondimento-Pomigliano, la prima ordinanza del sindaco Del Mastro contro il Covid

Campania Record contagi Covid: restrizioni a Pomigliano d’Arco

pomigliano bonus spesaL’unica certezza è che i dati dei contagi iniziano a preoccupare e alcuni comuni già danno il via ad alcune chiusure. Infatti, in alcuni comuni come Pomigliano d’Arco sono state emanate alcune ordinanze sindacali. Il sindaco ha disposto la chiusura delle attività di vendita e somministrazione di cibi e bevande dalle ore 17 del 31/12. Inoltre, è stata anche disposta la chiusura di parchi e giardini pubblici per le intere giornate del 31/12/2021 e del 01/01/2022. Tale ordinanza è stata emanata a seguito dell’aumento dei casi nella città e per contenere un ulteriore diffusione del contagio sul territorio. Queste limitazioni si aggiungono già alle precedenti emanate dal Presidente della Regione De Luca riguardo alla vendita e alle somministrazioni di bibite all’aperto.