Campania: allarme verdura nociva, ritirati da una ditta spinaci imbustati

0
1237
campania spinaci ritirati, pozzuoli verdura velenosa

Campania spinaci ritirati – continua l’emergenza dopo l’intossicazione da mandragora di residenti dopo aver ingerito quello che credevano fossero spinaci. Sembrerebbe che l’origine della verdura nociva provenisse da un mercato di Volla. Oggi ritirati anche spinaci imbustati. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Pozzuoli, verdura velenosa venduta come spinaci: 5 persone ricoverate, 1 in terapia intensiva

Campania spinaci ritirati da una catena di supermercati 

campania spinaci ritirati, stress post vacanza filetto vegetaleOggi la catena di supermercati il Gigante annuncia sul proprio sito internet il ritiro di un lotto di spinaci imbustati. Si tratta del lotto 273 con buste da 500 g di spinaci che sarebbe stato ritirato per un’allerta regionale. L’allerta sembrerebbe essersi estesa non solo a quel lotto, infatti l’Asl di Caserta raccomanda di non mangiare quelle verdure acquistate nelle ultime 24 ore. L’allerta è alta anche nelle mense scolastiche, dove è consigliabile di eliminare spinaci e biete dal menu in maniera temporanea. “Ortaggi a foglia larga freschi, compresi gli spinaci acquistati nelle ultime 48 ore, non dovranno essere inseriti nelle tabelle dietetiche per il consumo alimentare nelle mense scolastiche”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Neonato abbandonato in sacchetto, Carabiniere vuole adottarlo: cannabis trovata nel sangue

Campania spinaci ritirati: i sintomi e le raccomandazioni dei medici 

campania spinaci ritirati, Padova Tablet esplode, Milano vigili Ferrari, ponza pronto soccorso, vaiolo scimmie barletta, bari chirurgo infarto, neonato 370 grammi,manichetti lockdown no vax,Ingerire foglie di mandragora è altamente nocivo e la mancanza di cure mediche può eventualmente portar ella morte. Dopo l’allarme di alcuni giorni fa, il numero di intossicati a Napoli e provincia è salito a 11 intossicati, uno di loro ricoverato in terapia intensiva. In questi giorni i medici hanno voluto sottolineare i primi sintomi da intossicazione. “I campanelli d’allarme sono quelli classici di una grave azione neurotossica, quindi un’eventuale e inspiegabile sonnolenza, confusione mentale, tachicardia, vista annebbiata, secchezza delle fauci, nausea, vomito, aumento della temperatura corporea”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Scisciano, scoperti illeciti al Comune: “piaceri” in cambio di sesso e denaro

Campania spinaci ritirati: le raccomandazioni dei sindaci 

frecciarossa cancro, campania spinaci ritirati Diversi sindaci dei comuni campani hanno rilasciato in questi giorni comunicati per rassicurare la popolazione. Il Comune di Napoli in una nota ribadisce le linee guida divulgate dall’asl. “”Si ribadisce l’invito ai cittadini a non consumare spinaci freschi ma solo surgelati fino a definizione della questione. “Gli assessori alla Salute, Santagada, e al Commercio, Armato, stanno seguendo costantemente l’evolversi della situazione”.