Campania, stop vaccini: l’Asl Napoli 2 Nord sospende le prime dosi per carenza di farmaci

0
247
Vaccino adolescenti

Campania stop vaccini: a partire da giovedì 8 luglio l’Asl Napoli 2 Nord sospenderà la somministrazione delle prime dosi di vaccino. La ragione dello stop è la limitatezza delle scorte. L’azienda sanitaria intende così assicurare la priorità a coloro che dovranno effettuare la seconda dose nelle prossime settimane. Ciò al fine di garantire loro il completamento della vaccinazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Guasto funivia Faito, Procura apre inchiesta: “Troppe persone in cabina”

Campania stop vaccini: la campagna vaccinale

Campania stop vacciniL’Asl Napoli 2 Nord opera su 32 comuni della provincia di Napoli e sulle isole di Ischia e di Procida. Secondo i dati più aggiornati, al momento sono circa 570mila i residenti sul territorio, che hanno scelto di vaccinarsi, effettuando la prima dose. Sono 270mila, invece, coloro che hanno completato il ciclo vaccinale. Nelle scorse settimane, l’Asl Napoli 2 Nord aveva aperto la vaccinazione a tutti i residenti nel territorio, anche senza prenotazione. Questo per invogliare tutti a vaccinarsi. Adesso, a causa della scarsità delle dosi a disposizione bisogna adottare un diverso comportamento.

Ti consigliamo come approfondimento – Risalgono casi Covid Campania. De Luca: “mascherine tutta l’estate”

Campania stop vaccini: le dichiarazioni del direttore

Campania stop vacciniAntonio d’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, come riporta il Mattino, ha manifestato il suo dispiacere per la sospensione dell’attività vaccinale per le prime dosi. Ha spiegato però che si tratta di una misura indispensabile “per garantire il completamento del trattamento a quanti avevano aderito alla campagna nelle scorse settimane”.

Ha inoltre aggiunto che “gli open day e le attività di promozione sul territorio stavano dando risultati soddisfacenti. Ogni giorno circa 4.500 persone si sono avvicinate ai nostri centri per sottoporsi a vaccinazione, mentre abbiamo in attesa oltre 10mila persone che si erano prenotate mediante piattaforma”. Il direttore si scusa con tutti coloro che avevano in programma di vaccinarsi nei prossimi giorni. E rassicura che, non appena ci sarà disponibilità sufficiente di vaccini, saranno riattivati gli open day e il sistema di prenotazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =