Campania, addio zona gialla? Rischio arancione: ecco il monitoraggio ISS

0
153
Campania zona arancione

Campania zona arancione? Secondo i dati ISS, l’indice di contagio è superiore a 1. La sorpresa negativa per la regione potrebbe portare alla retrocessione. Campania e Sicilia, infatti, si trovano in uno scenario di Tipo 2. Ciò significa che vie è una costante crescita dell’incidenza di casi.

Ti consigliamo come approfondimento – Regioni a rischio: in tre potrebbero cambiare colore dal 3 maggio

Campania zona arancione: i dati

Campania zona arancioneCampania zona arancione: la retrocessione per la regione è più vicina di quanto si possa credere. I dati di questa settimana, infatti, non fanno ben sperare. L’indice di contagio Covid, l’RT, è pari a 1.08 ed è un dato da colore arancione. Ciò significa che nelle due settimane precedenti, la Campania ha osservato un incremento dei casi.

Con un indice di contagio del genere, la Campania si trova in uno scenario di Tipo 2 insieme alla Sicilia. Nella bozza del monitoraggio settimanale dell’ISS, si legge: “Si osserva un miglioramento generale del rischio, con nessuna Regione a rischio alto secondo il DM del 30 Aprile 2020. Undici Regioni/PPAA hanno una classificazione di rischio moderato; (di cui nessuna ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane); e dieci Regioni che hanno una classificazione di rischio basso; (una ad alto rischio di progressione a rischio moderato). Tre Regioni (vs quattro la settimana precedente) hanno un Rt puntuale maggiore di uno. Tra queste, due Regioni (Campania e Sicilia) hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 2.” Significa che i dati, pur essendo da zona gialla, non bastano per evitare il passaggio in zona arancione. Il che avviene quando vi è una costante crescita dell’incidenza di casi.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid per i ragazzi fra 12 e 15 anni. Somministrazioni già a giugno

Campania zona arancione: la polemica di Vincenzo De Luca

Campania zona arancioneLa Campania zona arancione ha fatto storcere il naso al governatore della Regione, Vincenzo De Luca. I dati riportano un ritmo di quasi duemila nuovi positivi ogni giorno. Tuttavia, il presidente è convinto che criteri rigorosi vengano utilizzati solamente per valutare la Campania.

Mi sono intossicato sentendo che la Campania rischia la zona arancione. Noi abbiamo un dato alto sui positivi che troviamo, ancora ieri erano 1800 positivi. Ma c’è da capire bene come vengono valutati i positivi, anche perché i positivi sono per il 99% asintomatici o paucisintomatici. Ho la sensazione che in altre parti d’Italia non adottano, diciamo, lo stesso rigore della Campania per valutare i positivi”, ha dichiarato il governatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 2 =