Campania, arriva la zona bianca: ecco la data e cosa si potrà fare

0
160
Campania zona bianca

Campania zona bianca. I dati sul contagio sono in netto miglioramento, tanto che tre regioni a partire da oggi sono passate ad essere zona bianca. Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, quindi, sono le prime ad essere interessate dal provvedimento del Ministro della Salute, Roberto Speranza. Liguria, Veneto, Umbria e Abruzzo, dal 7 giugno, si aggiungeranno alle già citate. Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Piemonte, Puglia e Provincia di Trento dal 14. E la Campania? Quando è previsto il passaggio della Campania in zona bianca?

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca tuona sul Reddito di Cittadinanza: “Meglio 700 euro che lavorare”

Campania zona bianca: possibile passaggio il 21 giugno

Campania zona biancaPer la regione guidata da Vincenzo De Luca il passaggio in zona bianca, almeno per il momento, è fissato per il 21 giugno. La media campana parla chiaro: il dato di incidenza è di 65 per ogni 100 mila abitanti; in discesa l’indice di occupazione dei posti letto (21% ricoverati e 13% quelli in reparti intensivi). Cosa suggeriscono questi dati? Come si evince, anche rispetto alle settimane scorse, la situazione della Campania è in netto miglioramento. Indi per cui, se il trend in calo verrà confermato, dalla settimana prossima potrà iniziare il conto alla rovescia di 21 giorni sotto soglia di rischio.
L’unica preoccupazione sono solo le città situate in provincia di Napoli, dove si legge un continuo proliferare del virus.

Ti consigliamo come approfondimento – Matrimoni in Campania, protocollo per la ripartenza: vaccini non obbligatori

I vantaggi della zona bianca

campania, campania zona gialla, campania zona biancaIl passaggio della zona bianca può essere letto come un ritorno alla normalità, o quasi. Il coprifuoco verrà rimosso completamente. Verranno anticipate tutte le riaperture che in zona gialla invece continuano seguendo il calendario del governo.
Via libera per matrimoni, parchi divertimento e piscine al chiuso. Ma anche per i centri termali e tutte le altre attività ad oggi ancora chiuse in zona gialla.
È opportuno ricordare che in zona bianca, nonostante tutto, vigono ancora le basilari norme di contenimento al Covid-19:
distanziamento sociale, utilizzo della mascherina e l’igienizzazione delle mani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 1 =