Campania zona gialla: indice Rt sotto l’1, Regione promossa

0
332
Campania zona gialla

Campania zona gialla – La Campania è tra le regioni che tornerà in giallo dal 26 aprile. Non era previsto, eppure, secondo un’attenta valutazione dell’attuale situazione epidemiologica, con un indice Rt al di sotto dell’1%, si è deciso per una promozione in zona gialla della regione Campania.

Ti consigliamo come approfondimento – Spostamenti tra regioni, al via il green pass: sanzioni salate ai trasgressori

Campania zona gialla dal 26 aprile

campania zona giallaDall’ultimo monitoraggio settimanale del Ministero della Salute-Iss sull’andamento dell’epidemia, per il periodo 12-18 aprile, sono state selezionate 14 le regioni e 2 province autonome per un allentamento delle restrizioni. La nostra regione è tra quelle che, il 26 aprile, tornerebbero in zona gialla come previsto dal decreto. Lo spostamento sarà però deciso sulla base del monitoraggio della cabina di Regia.

Questo ritorno in zona gialla sarà però ricco di novità: da lunedì 26 aprile entrano in vigore nuove regole. Per quanto riguarda la scuola dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico si torna in classe anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado). La presenza è garantita dal 70% al 100% in zona gialla e arancione. Per quanto riguarda l’università, dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività si svolgono prioritariamente in presenza. Per i ristoranti e bar riapertura concessa a pranzo e a cena solo se il servizio sarà all’aperto.

Ti consigliamo come approfondimento-Draghi annuncia in conferenza : “Riaperture e spostamenti dal 26 aprile”

Campania zona gialla: novità per il 26 aprile

Campania zona giallaLe novità riguardanti la zona gialla proseguono in ambito di spostamenti, per lo sport e per gli spettacoli. Per quanto riguarda gli spostamenti, dalla nota pubblicata ieri da Palazzo Chigi, si evince che dal 26 aprile, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata. Si potrà quindi fare visita ai parenti una volta al giorno, massimo a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni.

Per la riapertura delle palestre si dovrà attendere il primo giugno anche in zona gialla. Lo svolgimento dell’attività sportiva è però consentita all’aperto anche di squadra e di contatto. Dal 15 maggio, solo in zona gialla, saranno consentite le attività delle piscine all’aperto. In zona gialla riaprono, con limitazioni, cinema, teatri, sale concerto, live club. È necessario che ci siano posti a sedere pre assegnati e una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50% di quella autorizzata. Non si potrà però superare il limite di 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × due =