De Luca annuncia: “Campania in zona rossa, ormai ci siamo!”

0
140
campania zona rossa

Campania zona rossa: ormai è ufficiale. Ad annunciarlo in diretta Facebook è il governatore della regione Vincenzo De Luca. Troppe varianti e comportamenti irresponsabili alla base della tragica situazione di queste settimane.

Ti consigliamo come approfondimento – Zingaretti dimissioni shock dal PD. De Luca possibile nome dal partito

“Ormai ci siamo!” L’annuncio ufficiale su Facebook

vaccini campania, covid campania, campania zona rossaSiamo ormai in piena terza ondata del contagio in tutta Italia. È inutile negarlo.” Con queste parole il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha aperto il consueto appuntamento social del venerdì. “In Campania, da una settimana, viaggiamo con 2500 nuovi positivi al giorno. Questo significa che dovremmo fare il tracciamento per 25mila persone, se vogliamo risalire ai contatti di tutti.

Secondo il governatore, due sono i principali motivi per questa ennesima risalita dei contagi. Da una parte la capacità di contagio delle varianti – specie quella inglese – oltremodo aggressiva. E con una caratteristica specifica: il contagio con varianti tocca la popolazione più giovane (si è registrato un livello di contagio enorme nel mondo della scuola). Dall’altra parte ci sono i comportamenti scorretti delle ultime settimane: un clima di rilassamento generale (nei weekend, spiagge gremite come a Ferragosto) unito a un’assoluta mancanza di controllo (problema che riguarda tutta Italia in realtà). “Ormai siamo in zona rossa, perché questo livello di contagio non è più sostenibile” annuncia De Luca.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania, parte la campagna vaccinale per le forze dell’ordine e gli atenei

In Campania ancora troppi pochi vaccini

vaccino sputnik, campania zona rossaIl governatore torna poi sulla campagna vaccinale in corso – “unica risposta vera che possiamo dare al contagio” – e annuncia l’apertura della piattaforma regionale per forze dell’ordine e personale delle università. Rimane aperta la questione di pazienti con patologie e disabili: il problema è la mancanza di vaccini.

De Luca lamenta nuovamente diseguaglianze nella distribuzione dei vaccini fra le varie regioni d’Italia sulla base della popolazione. Infatti, sono solo 534mila le dosi di vaccino arrivate finora in Campania: regioni meno abitate hanno ricevuto decine di migliaia di vaccini in più. “Stiamo cercando forniture di vaccini sul piano internazionale” annuncia, sottolineando però che la somministrazione avverrà quando ci sarà l’autorizzazione da parte delle autorità sanitarie. “Il secondo piano su cui ci muoviamo è la produzione dei vaccini in Campania. Ci sono aziende farmaceutiche locali che possono attrezzarsi con attrezzature particolari a produrre il vaccino in loco.” Saranno necessari almeno quattro mesi affinché le aziende regionali si equipaggino a produrre vaccini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + sedici =