Terremoto a Campi Flegrei, paura nella notte. Registrate 26 nuove scosse

0
306
Campi Flegrei terremoto

Campi Flegrei terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli ha allertato una porzione della popolazione napoletana. Registrate 26 scosse consecutive. Seppur di bassa intensità, le scosse sono state distintamente sentite durante la notte. Ad allertare sulla situazione anche il sindaco di Pozzuoli che ha rilasciato un comunicato sul proprio profilo Facebook. 

Ti consigliamo come approfondimento – Campi Flegrei, rischio esplosione. Gli esperti: “Intensa attività sotterranea”

Campi Flegrei terremoto: i dati dell’evento 

campi flegrei esplosione, Campi Flegrei terremoto
Campi Flegrei visti dall’alto, immagine della NASA. Fonte: wikipedia.org

Le scosse si sono registrate tra le 23 e la mezzanotte di ieri. Si è trattato di piccole scosse dove la più alta è stata di magnitudo 1.8. Tuttavia la bassa profondità dell’evento ha fatto si che fossero percepite dalla popolazione del posto. In particolare luogo dell’epicentro e delle principali segnalazioni, la parte alta di Pozzuoli nella zona della Solfatara. Luogo critico dell’attività sismica nel territorio partenopeo. Anche se di bassa intensità, queste scosse stanno diventando in questo periodo abbastanza frequenti. Gli esperti dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) hanno registrato “un’intensa attività sotterranea”. Per questa ragione l’Osservatorio Vesuviano “in conseguenza della incrementata attività dell’area vulcanica dei Campi Flegrei” emette bollettini settimanali sul proprio sito online. 

Ti consigliamo come approfondimento – Terremoto Napoli: la terra continua a tremare nella zona dei Campi Flegrei

Campi Flegrei terremoto: il post del sindaco di Pozzuoli

campi flegrei esplosione, Campi Flegrei terremoto
Solfatara, fonte: wikipedia.org

Poco dopo il termine dell’attività sismica, il sindaco Vincenzo Figliola ha pubblicato un post dettagliato con i dati dell’Osservatorio. “Riportiamo l’elenco degli eventi localizzati con magnitudo ≥1.I due eventi di maggiore intensità si sono verificati entrambi in prossimità del bordo sud-ovest del cratere di Astroni. Il primo di magnitudo 1.8 verificatosi alle ore 23:32 alla profondità di 1,3 km. Il secondo di magnitudo 1.7 verificatosi alle ore 23:38 alla profondità di 1,4 km. In considerazione di ciò l’Amministrazione Comunale insieme alla Protezione Civile del Comune di Pozzuoli segue da vicino l’evolversi dello sciame sismico. E fornirà successivi aggiornamenti fino a conclusione del fenomeno in atto.” Tra i commenti degli utenti si alternano apprensione e sollievo. Da cittadini tranquillizzati dai dati ad altri che invece raccontano di aver trascorso “2 ore da incubo”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − sette =