Cancro, la rivoluzione della cellula T: possibile la terapia universale

0
82
metastasi polmonari cancro medicina

È un enorme passo avanti contro il cancro quello del team di scienziati dell’Università di Cardiff. Gli studiosi hanno scoperto che una specifica cellula immunitaria – la cellula T –  riesce a uccidere svariati tipi di tumore. Si prospetta una vera e propria rivoluzione in campo oncologico e la creazione di una terapia universale contro la malattia del secolo sembra sempre più vicina. Lo studio, guidato dal professor Andrew K. Sewell, esperto di cellule T della Divisione Infezioni e Immunità dell’ateneo britannico, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Immunology e ha visto la collaborazione di prestigiosi istituti, tra cui: la Divisione di Ematologia dell’Università dello Utah; il Center for Cancer Immune Therapy presso l’Università di Copenaghen; l’Università di Melbourne.

Ti consigliamo come approfondimento – Cellulari e tumori: collegati per la Corte d’Appello, ma per la scienza?

Cancro: l’uso (limitato) delle cellule immunitarie

Intelligenza artificiale sla cancroNon è una novità che le cellule immunitarie siano impiegate nella lotta contro il cancro. Le immunoterapie oncologiche sono sempre in aumento e in costante innovazione. Tra le tecniche più moderne e sofisticate figura sicuramente la CAR-T (Chimeric antigen receptor T cell).

Quest’ultima si basa principalmente su tre passaggi:

  • Prelievo delle cellule immunitarie dal paziente;
  • Ingegnerizzazione e moltiplicazione delle cellule in laboratorio;
  • Reinserimento nel sangue del destinatario, con un conseguente rafforzamento del pool cellulare immunitario contro il cancro.

La specificità è dunque sicuramente un punto forte dell’immunoterapia, ma è anche piuttosto limitante. Le cellule immunitarie, infatti, riconoscono quelle malate attraverso un particolare recettore, l’HLA, che è diverso per ogni soggetto. Le terapie devono dunque essere personalizzate su misura del paziente e, di conseguenza, molto costose.

Ti consigliamo come approfondimento – Google combatte il tumore al seno: in arrivo la radiografia perfetta

La scoperta della cellula T

virus cinese cancroConducendo alcuni test di laboratorio sui topi con cancro umano (indotto) e su cellule umane in vitro, i ricercatori si sono accorti – per caso – che una cellula riusciva a uccidere le cellule malate di tumore, senza danneggiare quelle sane: si tratta della cellula T. Questa cellula ha però un forte vantaggio rispetto alle altre del sistema immunitario: è caratterizzata da un recettore a “uncino” in grado di agganciare la proteina MR1, uguale per tutti gli esseri umani. Dunque, le cellule T riescono a bersagliare e riconoscere le cellule malate utilizzando un sistema di tipo universale.

In pratica, finalmente è possibile pensare a un tipo di terapia adatta a tutti, meno costosa rispetto alla CAR-T e altre, ma ugualmente efficace. Inoltre, la cellula T è in grado di uccidere diversi tipi di cancro: cellule tumorali del polmone, della pelle, del sangue, del colon, del seno, delle ossa, della prostata, delle ovaie, dei reni e del collo dell’utero.

Ti consigliamo come approfondimento – Infarto, tra le cause anche un batterio: si pensa già al vaccino

Le prospettive future

dieta mediterranea Napoli tatuaggi cancroNonostante la ricerca abbia dato risultati soddisfacenti, è ancora lunga la strada per poter realizzare una cura definitiva. Innanzitutto, le terapie dovranno affrontare necessariamente sperimentazioni e trial clinici su esseri umani veri e propri. Inoltre, finora le cellule T sono state riscontrate nel sangue di alcuni donatori del Galles, ma non è ancora possibile sapere quanto siano realmente reperibili. Fatto sta che il cancro sembra sempre meno invincibile. Così si esprime in merito il professor Sewell: “Colpire il cancro attraverso le cellule T legate a MR1 è una nuova frontiera entusiasmante, perché aumenta la prospettiva di un trattamento ‘taglia unica per tutti’. In precedenza, nessuno credeva che ciò potesse essere possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here