Napoli, cane salvato dalla Polizia: era legato sotto al sole senza cibo e acqua

0
540
Cane sole no acqua cibo

Cane sole no acqua cibo: un cagnolino è stato salvato dalla Polizia municipale di Boscoreale. Il cane era stato abbandonato sotto al sole e legato a un palo senza cibo e acqua. L’animale è stato liberato e spostato dagli agenti della Polizia Municipale.

Ti consigliamo come approfondimento-Scoperta shock: l’assunzione moderata di caffè può prevenire l’Alzheimer

Cane sole no acqua cibo: legato a un palo

bonus felicità Cuccioli cane gettatiUn cagnolino è stato legato ad un palo, sotto il sole cocente, senza cibo né acqua. Il cucciolo era stato abbandonato in strada ed è stato salvato dagli agenti della Polizia Municipale di Boscoreale. Tante le segnalazioni arrivate in pochi minuti al comando. Diversi passanti alla vista di quel cane legato con una corda sotto il sole ad un palo della segnaletica stradale si erano inferociti. Dopo le segnalazioni ricevute, la Polizia Municipale è arrivata sul posto e ha liberato il povero animale, spostandolo prima in una zona d’ombra e poi provvedendo a rifocillarlo con acqua e cibo. Il cagnolino, fin da subito apparso cordiale e giocherellone, è stato poi accudito per qualche ora dagli agenti, ed è subito iniziata la ricerca di un alloggio per evitare che finisca in un canile. Al momento, è stato affidato ad un’associazione che si occupa proprio di cani abbandonati sul territorio.

Ti consigliamo come approfondimento-Pavia, affitto negato a 26enne di origini africane: “Vogliamo solo italiani!”

Cane sole no acqua cibo: rabbia dei cittadini

cani bagnini eroi,L’abbandono ha scatenato la rabbia di tantissimi cittadini di Boscoreale, tra cui il sindaco Pasquale Di Lauro. Questi ha dichiarato:  “Atto ingiustificabile e deplorevole”.  Ora però si indaga anche sui responsabili. Il cane si trovava legato non distante da un negozio, e non è escluso che eventuali telecamere esterne possano aver ripreso il tutto. Per chi abbandona gli animali, infatti, le pene sono salatissime: si rischiano fino a 18 mesi di carcere e 30mila euro di multa. L’abbandono di animali è una contravvenzione (cioè, un reato minore) che ricorre solamente quando si verifichino alcune condizioni. Innanzitutto, bisogna dire che il reato di abbandono di animali può essere commesso da qualsiasi persona. Può essere commesso anche da chi non sia formalmente il proprietario dell’animale. Si integra in questo odioso crimine anche l’individuo a cui sia stato affidato un cane solamente in via temporanea.

Ti consigliamo come approfondimento-Neonata abbandonata nella spazzatura, cane la trova e la salva da morte certa

Cane sole no acqua cibo: cosa fare in queste circostanze

cane impiccato giustizia
Dalla pagina Facebook ufficiale dell’associazione “Fido Amico Mio”

Nel caso in cui ti imbatta in un cane abbandonato, la prima cosa da fare è non essere indifferenti. Il più delle volte, infatti, si tende a girare lo sguardo pensando che qualcun altro farà ciò che avremmo dovuto fare noi. In altre parole, si spera sempre che intervenga un altro a salvare il povero animale. Se notiamo un cane spaurito per strada, che non sa dove andare e che, per giunta, indossa un collare, allora dobbiamo segnalare l’accaduto. Se assistiamo direttamente all’abbandono di un cane dobbiamo chiamare le forze dell’ordine. Si possono chiamare i Carabinieri, la Polizia di Stato o la Polizia municipale. L’azione a cui abbiamo assistito costituisce un vero e proprio reato. Pertanto, è giusto che venga segnalato alle autorità competenti. Ovviamente, lo stesso dicasi se, oltre all’abbandono, dovessi essere testimone anche di una violenza nei confronti del cane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + diciassette =