Canone Rai esenzione: ecco quali sono i requisiti e come ottenerla

0
1965
canone rai esenzione

Canone Rai esenzione: entro il 31 gennaio 2021 sarà possibile ottenere l’esenzione del canone televisivo. In particolari casi, il contribuente può presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 455/2000 per evitare l’addebito del canone nella fattura elettrica o per comunicare di aver diritto all’esenzione dal pagamento del canone.

Ti consigliamo come approfondimento – Agenzia delle Entrate circolare Superbonus: risposte ai dubbi dei cittadini

Canone Rai esenzione: ecco chi può ottenerla

canone rai esenzioneCanone Rai esenzione: la richiesta va fatta entro il 31 gennaio 2021. Sarà possibile chiederla nei casi in cui:

  • Non si ha un televisore;
  • Si hanno più di 75 anni d’età;
  • Si ha una soglia di reddito inferiore a 8.000 euro;
  • Si fa parte delle seguenti categorie: militari appartenenti alle Forze militari italiane e NATO di stanza in Italia; Personale diplomatico, all’interno di Ambasciate e Consolati.

La dichiarazione deve essere fatta all’Agenzia delle Entrate e vale solo per l’anno in cui viene posta la domanda. Il tempo limite, come già espresso prima, è il 31 gennaio 2021. Nel caso in cui la domanda venga presentata il 1 febbraio 2021, tale domanda scatterà per l’esenzione del secondo semestre. Nonostante il lungo periodo di tempo per la richiesta (fin dal 1° luglio 2020), il sito Enel, esplicitamente, consiglia di inviare la dichiarazione con largo anticipo, onde evitare problemi.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus baby-sitting 1000 euro, ecco come compilare la domanda

Canone Rai: cos’è

canone rai esenzione
canone rai esenzione

Il Canone Rai ordinario è un’imposta per chi ha uno o più Televisori nella propria residenza. Il semplice possesso della televisione, infatti, implica il pagamento del canone. Per apparecchio televisivo si intende: “un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente o tramite decoder o sintonizzatore esterno”.

Indipendentemente dal numero di televisioni presente, il canone è pagato una sola volta e per tutti i residenti di quell’abitazione. Il costo è attualmente di 90 euro, suddiviso in 10 rate inserite nelle bollette della luce. Le scadenze delle fatture variano tra gennaio e ottobre.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus bolletta: arrivano gli sconti su acqua, luce e gas?

Canone Rai: c’è possibilità di rimborso?

canone rai esenzioneNel caso in cui un soggetto per il quale ricorrano condizioni di esonero abbia pagato il canone mediante le fatture di energia elettrica può richiedere il rimborso. L’Agenzia delle Entrate, infatti, ha predisposto un modello apposito per fare richiesta, che può essere inviato con le stesse modalità per cui è possibile presentare l’esenzione. Qui trovate tutti i moduli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 15 =