Cardinale Zen arrestato ad Hong Kong per “collusione con forze estere”. Vaticano in protesta

0
45
cardinale zen arrestato
Fonte: YouTube

Cardinale Zen arrestato e poi rilasciato ad Hong Kong. Attivista in Asia per la difesa della democrazia è stato arrestato per “collusione con forze estere”. Tenuto in cella per tutta la notte è stato rilasciato solo dopo pagamento di cauzione. Il Vaticano pubblica una nota ufficiale dichiarando preoccupazione per la vicenda. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Morti russi abbandonati in un treno frigo, video shock di Al Jazeera (non adatto a un pubblico sensibile)

Cardinale Zen arrestato: l’attivismo ad Hong Kong per la democrazia 

cardinale zen arrestato
Fonte: YouTube

Il Cardinale Joseph Zen è una delle figure cattoliche più influenti nella zona dell’Asia. Da sempre il 90enne si è battuto attivamente per difendere la democrazia nella città cinese semiautonoma. Sono state negli anni queste sue prese di posizione così forti e contrastanti al governo vigente a metterlo più volte in pericolo. La scorsa notte arriva per la prima volta l’arresto da parte delle Forze dell’Ordine. Il Cardinale insieme ad altri attivisti è stato messo in cella.

In particolare il 90enne è stato accusato di usare la sua posizione di influenza per allearsi con “elementi indipendentisti”. L’accusa formale è quella di “collusione con forze estere”. Ovvero alleanza con influenze politiche occidentali. Un’accusa che si oppone alle regole sulla sicurezza vigenti dal 2020. Queste censurano in maniera massiccia qualsiasi tipo di intervento che inneggi ad un governo diverso da quello vigente a Hong Kong. Una mutilazione forte quindi alle libertà civili democratiche. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Prato, vandalizzava le auto con biglietti offensivi: “Hai parcheggiato sulle strisce, idiota!”

Cardinale Zen arrestato: la nota del Vaticano 

cardinale zen arrestato, Papa Francesco dimissioniCome rende noto il giornale ufficiale del Vaticano Avvenire, la Santa Sede ha assistito da lontano e con preoccupazione alla vicenda. “La Santa Sede ha appreso con preoccupazione la notizia dell’arresto del cardinale Zen e segue con estrema attenzione l’evolversi della situazione”. Papa Francesco non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla vicenda ma è plausibile che lo faccia nei prossimi giorni nelle sue sedute pubbliche. L’Avvenire rilascia anche le dichiarazioni pubblicate dalla stampa locale che ha parlato della vicenda. “Zen è da tempo nel mirino del governo cinese. A gennaio la stampa pro-establishment ha pubblicato quattro articoli in cui lo si accusava di aver incitato gli studenti a rivoltarsi nel 2019 contro una serie di misure governative”.

Ti suggeriamo come approfondimento – Molestie, oltre 200 denunce verso gli alpini. Anche da minorenni. La lettera: “Le penne nere non sono questo”

Cardinale Zen arrestato: le sue posizioni pro-democrazia prima dell’arresto 

cardinale zen arrestato
Fonte: YouTube

Il curriculum attivista del Cardinale 90enne è ricco di forte prese di posizione in un governo autoritario e forte come quello vigente a Hong Kong. In passato infatti si era opposto alla rimozione delle croci dall’esterno delle chiese cattoliche. Più volte non ha nascosto di aver finanziato le manifestazioni pro-democrazia e quindi antigovernative. Aiutando con la sua posizione i giovani attivisti. Ragazzi che sono stati incarcerati con lui nelle scorse ore. In passato i suoi sermoni non sono stati privi di critiche politiche e sociali sulle vicende moderne. In particolare  aveva criticato la pulizia etnica ai danni della popolazione musulmana che viva nello Xinjiang. “È orribile quello che stanno facendo ai musulmani, con i campi di concentramento. Fanno sterilizzazione di massa e vogliono distruggere una razza. Sono crimini orribili”. Dopo essere stato rilasciato il Cardinale Zen non ha rilasciato per il momento dichiarazioni. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 − 7 =