Casa Troisi: il nuovo omaggio di San Giorgio a Cremano al celebre attore

0
109
massimo troisi

SAN GIORGIO A CREMANO – La fermata della Circumvesuviana in piazza Trieste e Trento ha cambiato nome. Adesso si chiama San Giorgio a Cremano – Casa Troisi. Si tratta di un ulteriore omaggio della città al grande attore, che proprio lì ha avuto i natali. Massimo Troisi è ancora vivo nel ricordo e nel cuore dei napoletani e non solo. La città di San Giorgio a Cremano, però, ha legato indissolubilmente a Massimo molti suoi luoghi, a testimonianza dell’enorme affetto per il suo figlio più celebre.

Ti consigliamo questo approfondimento – Massimo Troisi rivive al cinema in “Da domani mi alzo tardi”

Casa Troisi: le parole del sindaco Giorgio Zinno

Casa Troisi
Foto da EAV Pagina Fb

“Si tratta di un orgoglio per noi che anche la stazione porti il nome di Troisi. Tutta la città di San Giorgio a Cremano è la casa di Massimo. Non a caso abbiamo creato una sorta di museo a cielo aperto per far respirare la sua presenza in diversi luoghi del territorio. E per non dimenticare mai la sua inestimabile arte e il suo legame con la città. Ringrazio il presidente dell’Ente Autonomo Volturno Umberto De Gregorio per aver puntato ancora una volta sulla nostra città, scegliendo questo nome per la stazione e conferendo così un ulteriore tassello al nostro percorso”.

Ti consigliamo questo approfondimento – San Giorgio a Cremano: apre il centro di fecondazione assistita più moderno del Sud Italia

San Giorgio a Cremano: la città dedicata a Troisi

Casa Troisi
Foto da Giorgio Zinno Sindaco Pagina Fb

Nella stazione vi è già una grande opera di street art con i ritratti di Massimo Troisi e Alighiero Noschese. I due principi della risata sono riprodotti in un murale di oltre 250 metri quadrati sulla parete accanto ai binari. Anch’esso fu fortemente voluto dal sindaco Giorgio Zinno e interamente finanziato dall’Eav. Il murale è in realtà solo il primo dei luoghi d’arte da visitare nel percorso cittadino dedicato a Massimo.

Scendendo alla fermata Casa Troisi si può visitare, in Villa Bruno, “Casa Massimo Troisi“. Non si tratta di un museo, ma di un luogo di vita, in cui si può respirare l’animo dell’attore. Infatti, le due stanze che compongono la casa sono interamente arredate con gli oggetti e i mobili della sua casa di Roma.

Ti consigliamo questo approfondimento – Massimo Troisi ritorna al cinema

Casa Troisi e non solo: San Giorgio a Cremano ricorda Massimo

Massimo Troisi
Foto da Wikipedia

Vi è poi il Centro Teatro Spazio in via San Giorgio Vecchio. È lo storico teatro fondato nel 1972 da Renato Barbieri. Qui nel 1976 vide la luce uno degli spettacoli più famosi di Troisi: La Smorfia, la celebre serie di sketch comici che Massimo portava in scena assieme agli amici e colleghi Lello Arena ed Enzo De Caro.

In via De Lauzieres, a partire dal 13 gennaio, si possono inoltre ammirare le panchine dipinte con le scene dei suoi film più noti e amati: “Ricomincio da tre”; “Scusate il ritardo”; “Non ci resta che piangere”; “Pensavo fosse amore invece era un calesse” e “Il Postino”. La realizzazione dei dipinti è stata affidata al vignettista Peppe Avolio “Peppart”.

Vi è infine un altro murale sempre a lui dedicato, firmato dall’artista internazionale Jorit, in via Galdieri, sulla facciata del Palaveliero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here