Napoli: rapinatore punta fucile contro bambini in pizzeria. Il video shock!

0
106
Casavatore rapina,

Casavatore rapina con fucili puntanti contro dei bambini. Accade in provincia di Napoli, a Casavatore, presso la pizzeria locale “Un posto al Sole”, sabato scorso. Dalle telecamere si vedono i rapinatori entrare armati di fucile e mitragliatrice all’interno della pizzeria. Si dirigono verso i tavoli e uno di loro punta il fucile verso un bambino in attesa della sua pizza. Scena tanto sconcertanti quanto vergognose.

Ti consigliamo come approfondimento – Donne in fin di vita, accoltellate durante rapina. Arrestati colpevoli: uno minorenne

Casavatore rapina: il racconto delle immagini delle telecamere

Casavatore rapina,Casavatore, il comune in provincia di Napoli, finisce sulle cronache per i fatti di sabato scorso. Più precisamente per via di una rapina avvenuta presso la pizzeria “Un posto al Sole”. Il racconto dettagliato è fornito direttamente dalle videocamere di sorveglianza del locale. Due uomini incappucciati entrano armati all’interno della pizzeria. Uno ha una mitragliatrice Kalashnikov, l’altro un fucile a pompa. I due si dirigono verso i tavoli dei clienti. L’uomo armato di fucile lo punta contro un bambino seduto al tavolo. Dopo aver arraffato il bottino i due fuggono dal locale.

Ti consigliamo come approfondimento – Assalto a portavalori sull’A1, spari e auto in fiamme: rapinatori in fuga

Casavatore rapina: le indagini in corso

Casavatore rapina,Una rapina che farà non poco rumore viste le inquietanti immagini.  Il bottino, oltre ai portafogli dei clienti, si riassume in una collana d’oro e quattro orologi (tra cui un rolex). Non si riduce invece alla sola notte di sabato scorso l’indagine dei carabinieri. Il modus operandi dei rapinatori ricorda infatti una rapina avvenuta a luglio in un pub di Candito. Non solo il luogo dista pochi kilometri da Casavatore ma anche altri punti coinciderebbero. Oltre al vestiario nero anche in quel caso si trattava di un duo armato con armi a canna lunga. Anche in quel caso inoltre i rapinatori non si fecero scrupoli nel puntare le armi al viso dei clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 4 =