Gerardina Corsano, non è stato il botulino sulla pizza ad ucciderla. Nuova ipotesi: avvelenamento causato da fertilizzanti contaminati

0
193
pizza Giancarlo Siani cornicione New York Pizza Festival italiani, flavio briatore

Continuano le indagini sul caso Corsano. Gerardina e il marito si sono sentiti male dopo una cena ad Ariano Irpino. La donna è deceduta lo scorso 31 ottobre, mentre il marito è stato ricoverato al Cotugno di Napoli. Gli esami effettuati nei laboratori hanno escluso l’intossicazione da botulino, tuttavia ci sono importanti novità. A causare l’intossicazione fatale potrebbero essere stati dei fertilizzanti agricoli contaminati, commerciati dalla stessa coppia.

Ti consigliamo come approfondimento – Avellino shock: una donna muore dopo cena in pizzeria

Caso Corsano: esclusa l’ipotesi di avvelenamento da botulino

Caso CorsanoLe indagini sul caso Corsano continuano, lasciando spazio a conferme e a nuove ipotesi. A fine ottobre, la 46enne Gerardina Corsano e suo marito, il 52enne Angelo Meninno, si sono recati in una pizzeria di Ariano Irpino, in provincia di Avellino. Subito dopo la cena, la coppia ha iniziato a sentirsi male per un’intossicazione alimentare, al punto da recarsi immediatamente in ospedale. I due sono stati subito dimessi, con una diagnosi di semplice intossicazione alimentare. Tuttavia, Gerardina Corsano è deceduta il 31 ottobre per avvelenamento, mentre il marito è stato trasferito in gravi condizioni al Cotugno di Napoli.

In un primo momento, è stata avanzata l’ipotesi di avvelenamento di Botulino, presente sulla pizza che i due coniugi hanno mangiato a cena. La Procura di Benevento ha così avviato l’apertura di un fascicolo per poter indagare sul caso. I due titolari della pizzeria hanno ricevuto l’accusa di omicidio colposo e restano in attesa di una sentenza definitiva.

I risultati degli esami effettuati dai laboratori dell’Istituto Superiore di Sanità hanno, tuttavia, escluso l’ipotesi di intossicazione da botulino. E una nuova ipotesi si fa strada: quella dell’avvelenamento da fertilizzanti contaminati.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Giulia Cecchetin, Filippo Turetta arrestato in Germania

Caso Corsano, cellulari dei familiari sequestrati: avanza ipotesi dei fertilizzanti contaminati

Caso CorsanoSul caso Corsano sono arrivati nuovi risvolti. Con l’avanzare delle indagini e con gli esami effettuati in laboratorio, è emerso che non è stato il botulino ad avvelenare Gerardina. Per poter avere riscontri concreti, sono stati sequestrati i telefoni cellulari del marito Angelo Meninno e di alcuni componenti della famiglia dell’uomo. Il sequestro è stato disposto dal pm Maria Amalia Capitanio, mentre la Procura di Benevento ha aperto un nuovo scenario sull’ipotesi di avvelenamento. Stando alle indagini, si è rivelata essere possibile la contaminazione dei fertilizzanti agricoli commercializzati dalla stessa coppia nel negozio di Difesa Grande, una frazione di Ariano Irpino.

In attesa di risposte concrete, i due titolari della pizzeria in cui Gerardina e il marito hanno cenato lo scorso 28 ottobre, sono ancora iscritti per omicidio colposo. Nello stesso registro, rimane anche il medico del Pronto Soccorso dell’ospedale di Ariano Irpino che ha dimesso i due pazienti, prima del decesso della donna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici − sei =