Il giudice vs i genitori No Vax del bimbo malato di cuore: “Tutto il sangue è sicuro!”

0
335
Caso genitori no vax

Caso genitori no vax, arriva la decisione del giudice tutelare: accolto il ricorso presentato dall’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Il bambino di 2 anni affetto da una cardiopatia potrà essere sottoposto all’intervento; il giudice ha ritenuto che ci sono le garanzie di assoluta sicurezza nel sangue fornito dall’ospedale, qualsiasi sia la sua provenienza. Pertanto, le obiezioni dei genitori sono state ritenute superabili.

È opportuno, poi, specificare un dettaglio.

Nella giornata di ieri, stando alle prime notizie che erano circolate in rete, si pensava che le preoccupazioni dei genitori fossero legate ai possibili effetti nocivi derivanti dalla trasfusione di sangue dei vaccinati. Il legale della coppia, però, ha specificato che la loro reticenza fosse legata a motivi di carattere religioso.

Ti consigliamo come approfondimento – Bimbo deve subire un intervento urgente al cuore, la famiglia: “Solo sangue No vax!”

Caso genitori no vax: la decisione del giudice

Caso genitori no vaxAlla fine, il giudice tutelare si è espresso: è da ritenersi accolto il ricorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna; il bambino sarà sottoposto all’intervento e non importerà la provenienza delle trasfusioni, perché ritenute sicure.

A darne notizia, è stesso l’avvocato dei genitori, Ugo Bertaglia, che ha poi fornito ulteriori precisazioni sulla posizione dei suoi assistiti. Ha puntualizzato, infatti, che i suoi clienti non avevano “mai negato il consenso all’intervento”, cosa che hanno ribadito anche al giudice tutelare che li ha ascoltati in udienza. Il motivo della loro reticenza verso il sangue dei vaccinati ha carattere religioso; pare che la coppia non accetti che al piccolo venga dato sangue di persone vaccinate che utilizzerebbero cellule umane ricavate da feti abortiti volontariamente.
È opportuno ribadire, anche in questa sede, che quest’ultima è una credenza scaturita dalla disinformazione che circola sul vaccino anti-Covid.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca Scuola in Dad, Tar e Governo contro: arriva la petizione del No

La mobilitazione dei genitori

Bologna bambino trasfusioneAvevamo riportato ieri la ricostruzione fornita dalla Gazzetta di Modena, secondo cui i genitori del piccolo si sarebbero mossi con un tam-tam in chat e ambienti no vax; riuscendo addirittura a trovare quaranta volontari per la donazione del sangue. La mobilitazione, dopo la decisione del giudice, risulta ora essere inutile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × quattro =