Caso Morisi, chat dei due escort lo scagionano: “Portiamo noi la droga”

0
320
Caso Morisi chat
Dalla pagina Facebook ufficiale di Lega - Salvini Premier

Caso Morisi chat su whatsapp tra i due ragazzi romeni e Luca Morisi delineano nuove dettagli sulla vicenda. La Procura sta analizzando le chat. Sarebbe infatti uno dei due ragazzi ad aver portato la droga dello stupro. Già questa settimana i magistrati dovrebbero interrogare Morisi dopo aver analizzato tutte le prove. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Lega, Luca Morisi indagato per spaccio di droga: “Chiedo scusa a tutti”

Caso Morisi chat, escort e droga dello stupro 

Facebook down, Caso Morisi chat Luca Morisi era stato accusato diverse settimane fa di cessione di stupefacenti e spaccio di droga. Accusa avvenuta dopo che i carabinieri avevano fermato due ragazzi con un flacone di droga dello stupro. I due ventenni avevano dichiarato di averla ricevuta da Luca Morisi dopo essere stati per due giorni in casa sua. Le chat di whatsapp sui telefoni dei due ragazzi potrebbero però scagionarlo. Come riportato in esclusiva dal Corriere della Sera, Morisi avrebbe approcciato uno dei due ragazzi su Ginder, sito d’incontri per omosessuali. In queste chat Morisi prende accordi con uno dei ragazzi per un incontro. A questo punto è il ragazzo a proporre di portare la Gbh, ovvero la droga dello stupro. “Poi ti portiamo anche G. Ti piacerà molto, te lo assicuro.” A questo punto Morisi risponderebbe di essere in possesso di “C”. Secondo gli investigatori si tratterebbe della cocaina trovata in casa sua. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Caso Morisi, Salvini attacca i giornalisti: “Fate tutto ciò per attaccare me”

Caso Morisi, Ferrara dei 5 stelle: “Salvini sapeva tutto”

Luca Morisi salvini, Caso Morisi chat
Dalla pagina Facebook di Matteo Salvini

Nel corso delle ultime settimane inevitabili sono stati i commenti di politici e non sulla vicenda. Tra questi spicca l’intervista di Repubblica al vicecapogruppo al Senato del M5S, Gianluca Ferrara. Per Ferrara lo stupore della Lega allo scandalo Morisi è soltanto pura ipocrisia. In particolare Ferrara si scaglia contro Matteo Salvini. “Sono in simbiosi da dieci anni, Matteo Salvini reputa Luca Morisi un caro amico, mi domando se un caro amico non sia a conoscenza di certe fragilità. Salvini sapeva tutto, non offendesse l’intelligenza degli italiani.” È attesa intanto in settimana il primo interrogatorio a Morisi. Se quest’ultimo riuscisse a dimostrare di non aver ceduto alcuna droga ai due ragazzi, la sua posizione potrebbe essere archiviata. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + 11 =