Caso Morisi, Salvini attacca i giornalisti: “Fate tutto ciò per attaccare me”

0
99
Caso Morisi Salvini attacca giornalisti

Caso Morisi Salvini attacca giornalisti. Il segretario della Lega Matteo Salvini attacca i giornalisti colpevoli di voler attaccare lui colpendo Morisi. Infatti, secondo Salvini tutto questo clamore mediatico nei confronti del Caso Morisi è un mezzo per attaccare e sfiduciare la Lega.

Ti consigliamo come approfondimento-Caso Luca Morisi, Salvini lo difende: “Su di me potrai contare”

Caso Morisi Salvini attacca giornalisti: “Mi vergogno di essere iscritto all’ordine”

Luca Morisi salvini
Dalla pagina Facebook di Matteo Salvini

Le indagini sul Caso Morisi vanno avanti e negli ultimi giorni molteplici mezzi di comunicazione hanno riportato la notizia. In merito a ciò è intervenuto il segretario della Lega, Matteo Salvini, attaccando i giornalisti. Infatti, secondo il segretario leghista, il clamore mediatico scoppiato in questi giorni è un mezzo per attaccare lui. Salvini ha detto: “Quello che una parte di giornalismo e di politica sta mostrando in questi giorni è davvero indegno. Tutto è stato fatto per attaccare me politicamente, ma non sopporto quelli che per attaccare me se la prendono con i miei collaboratori. Sono conigli, prendetevela con me”. Inoltre, continua Salvini: “Alla fine non ci sarà reato, per 4-5 giorni, Luca sarà stato sputtanato. Per qualcuno avrebbe la colpa di essere gay. Cinque giorni di mer.. a reti unificate. Io mi vergogno di essere giornalista iscritto all’ordine”.

Ti consigliamo come approfondimento-Lega, Luca Morisi indagato per spaccio di droga: “Chiedo scusa a tutti”

Caso Morisi Salvini attacca giornalisti: “Guardonismo imbarazzante”

Dal profilo Facebook ufficiale di Matteo Salvini

Matteo Salvini, quindi difende con tutti i mezzi possibili il suo ex braccio destro. In un’intervista sostiene che l’intera vicenda è “un’operazione di guardonismo imbarazzante”. Inoltre, sostiene che tutto è stato articolato dai partiti di sinistra al governo per sfiduciarlo. Salvini ha aggiunto che i processi vanno fatti in tribunale e non sui giornali come spesso accade. Secondo il segretario leghista questa vicenda di vita privata del suo ex braccio destro tenta di disturbare la campagna elettorale. Conclude Salvini, abbastanza sereno, che, nonostante tutto, la Lega otterrà un ottimo risultato alle prossime elezioni. Nei prossimi giorni le indagini andranno avanti e si attendono risposte dagli inquirenti. Chissà se il segretario leghista ha ragione oppure no, ma in passato, a ruoli invertiti, non capitava la stessa cosa?

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + venti =