“Cenando sotto un cielo diverso”: decima edizione a favore delle diversità

0
10
cenando

L’associazione “Tra cielo e mare” invita il 30 giugno 2019 alla decima edizione di “Cenando sotto un cielo diverso“. L’evento si terrà presso il Castello di Lettere e vedrà coinvolti 115 chef a cucinare con assistenti speciali. Persone diversamente abili che, affiancati dai professionisti, prepareranno i piatti serviti durante la serata. Storie straordinarie unite all’ordinarietà per raccontare il tema di quest’edizione: “Il rispetto della diversità passa attraverso il buon gusto“.

Ti consigliamo questo approfondimento – Sportello Digitalia: nasce lo sportello per le imprese

“Cenando sotto un cielo diverso”: cibo, cultura e solidarietà

cenandoTutto è nato dall’idea di Alfonsina Longobardi, psicologa e sommelier, esperta di food & beverage. Le sue competenze, unite al desiderio di dare un contributo sociale, hanno realizzato uno degli eventi di maggior rilievo tra gli amanti della beneficenza. Giunta alla sua decima edizione, soddisferà anche quest’anno le molteplici finalità dell’evento. Ovvero:

  • Sensibilizzare per abbattere le barriere della “normalità”. Conoscere le loro storie e le loro difficoltà. Aiutare a migliorare non solo il sostegno umanitario ma anche una comunicazione che non li faccia sentire a disagio in una quotidianità di normodotati.
  • Valorizzazione dei prodotti e del nostro territorio. Difatti, tra i protagonisti ai fornelli si contano: cuochi, pizzaioli, pasticceri e produttori del territorio campano. Il tutto in uno degli scenari più sbalorditivi, in quel di Lettere, a far da sfondo ai piatti dei 115 chef.
  • Solidarietà e beneficenza la mission di quest’edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” è di raccogliere fondi per costituire un laboratorio ludico didattico per persone affette da sindromi schizofreniche.

Mentre gli chef volontari e i loro assistenti allieteranno i palati dei presenti, l’intrattenimento coinvolgerà note personalità dello spettacolo. Introdotti dalla presentatrice Ida Piccolo, interverranno sul palco : Luca Volpe, mentalista e tutor del programma Rai “Detto Fatto”; Nicola Coletta modello e attore ; il cantautore Luigi Libra. Non mancheranno altre sorprese.

Ti consigliamo come approfondimento – Visioni Partenopee: Birra Napoli racconta i quartieri della città

Una serata a favore delle diversità

Un’occasione di confronto per testare e migliorare il nostro rapporto con il modello del mondo di chi vive la diversità. Farlo attraverso il cibo che, particolarmente nel nostro territorio, da sempre, è motivo di condivisione e unione con il prossimo. Proprio come afferma il motto dell’evento: “Il rispetto della diversità passa attraverso il buon gusto

Evento realizzato con i patrocini e i consensi di:

  • Slow Food;
  • Comune di Lettere;
  • FIS;
  • Parco Archeologico del Castello di Lettere.

Le altre associazioni coinvolte nel progetto sono:

  • Disabili di Gragnano;
  • L’Aliante;
  • Abili alla Vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here