Cenando Sotto Un Cielo Diverso: presentata alla stampa la XIII edizione

0
139
Cenando

Giovedì 2 settembre si è tenuta presso la meravigliosa location di Villa Lucrezio a Napoli la conferenza stampa di presentazione della tredicesima edizione di “Cenando Sotto Un Cielo Diverso“. Quello che si svolgerà lunedì 13 settembre a Villa Alma Plena sarà, nonostante le restrizioni legate alle normative anti – Covid19 (che prevedono un accesso solo attraverso Green Pass o tampone negativo), un evento da record.

Ti consigliamo come approfondimento – L’evento di Alfonsina Longobardi presentato a Villa Imperiale

Cenando Sotto Un Cielo Diverso: le caratteristiche dell’evento

cenando sotto un cielo diversoPiù di 100 chef (stellati e non, in rappresentanza di quasi 200 realtà campane) cucineranno con il comune obiettivo di sostenere sia i ragazzi del centro Don Orione di Ercolano che i bambini del reparto di nefrologia dell’ospedale Santobono Pausilipon. Prosegue inoltre la raccolta fondi per la costruzione di un laboratorio ludico – didattico per malati schizofrenici.

Ti consigliamo come approfondimento – Picentia Short film festival: grande successo per l’edizione 2020

Cenando sotto un cielo diverso: i protagonisti della conferenza stampa

Al tavolo della presentazione hanno preso parte, tra gli altri:
Alfonsina Longobardi, ideatrice e organizzatrice dell’evento;
Don Rosario Belli, referente del centro Don Orione;
Ferdinando Rossi, responsabile Slow Food Alleanza Cuochi Campania Basilicata;
Dott. Davide Milone, per l’ospedale Santobono Pausilipon;
Antonella Tizzano, sponsor;
Cesare Avenia, Presidente Consorzio Vitica;
Ciro Torlo, modello ed attore testimonial dell’evento;
Giuseppe Moscarella, modello ed attore testimonial dell’evento;
Pietro Iadicicco, responsabile AIS Caserta;
Salvatore Spuzzo, chef di Villa Alma Plena;
Nunzia Rocco Buiano, per Villa Alma Plena;
Ida Piccolo, presentatrice dell’evento;
Grazia Guarino e Maria Consiglia Izzo, per XY Agency (press office)

Si è notata in tutti gli interventi la voglia di ripartire, di non lasciare indietro nessuno e di lanciare un messaggio importante: la pandemia non ha fermato e non fermerà mai la solidarietà. Anzi, i due anni di Covid hanno messo a nudo ancor di più l’importanza di strutture come il centro Don Orione (Rsa per disabili che opera ad Ercolano) e il Santobono Pausilipon, tra i più importanti ospedali pediatrici d’Europa.

Cenando Sotto Un Cielo Diverso: un’edizione ricca di novità 

cenandoCenando Sotto Un Cielo Diverso crede nella solidarietà e rilancia i suoi obiettivi con uno degli eventi più ricchi di sempre. Infatti:

  • Aumentano gli enti coinvolti nelle finalità benefiche, con l’ingresso del Don Orione di Ercolano.
  • Aumentano gli chef e le realtà coinvolte nell’evento, quasi 200;
  • Aumentano, come sempre quando si parla di Alfonsina Longobardi, le storie belle che Cenando Sotto Un Cielo Diverso ci offre.

Ma lasciamo la parola ai protagonisti della serata.

Cenando Sotto Un Cielo Diverso: la generosità è un dono pronto a tornare

Villa Alma Plena sarà pronta ad accogliere di nuovo un evento ricco di energie positive. Il bene porta bene e coinvolge altro bene: è questo il motto di Alfonsina Longobardi. Del resto, come da parole della conferenza: “più diamo e più riceviamo“. E quando il bene viene dato a persone come gli ospiti del Don Orione, la felicità non può che essere ancora più grande. E proprio l’entusiasmo di donare felicità è alla base delle relazioni che Alfonsina Longobardi ha saputo costruire negli anni. Una rete, di cui Cenando è l’evento di punta, che sa ingrandirsi col passare delle edizioni e incorporare sempre nuove emozioni.

Cenando Sotto Un Cielo Diverso: la parola ad Alfonsina Longobardi

cenandoDurante la pandemia, con gli chef stellati Michele De Leo, Giuseppe Aversa e Domenico Iavarone, abbiamo fatto un tour che ha toccato tre mense sociali per regalare a ognuna di loro una giornata speciale. In questo tour abbiamo conosciuto il Don Orione e siamo rimasti incantati. Gli chef stessi si sono commossi per l’accoglienza ricevuta dagli ospiti della struttura. Per questo ci siamo ripromessi di coinvolgere direttamente il Don Orione nel nostro evento di Natale (Cenando Sotto un Cielo Diverso – On The Road, ndr). Iniziamo però comunque a inserirlo nelle iniziative benefiche di Cenando di quest’anno“. Come quest’anno è entrata, nella famiglia di Cenando Sotto Un Cielo Diverso, una giovane e talentuosissima pastry chef.

Le storie belle di Cenando Sotto Un Cielo Diverso: Barbara Ruscinito e il suo sogno di cucina e d’amore

Come sempre, a margine della presentazione dell’evento, Cenando sotto un cielo diverso dà un assaggio di ciò che troveremo nella serata principale. E a deliziare i palati dei presenti (insieme alla squisita ospitalità di Giacomo Luongo, chef di Villa Lucrezio) è stata la giovane Barbara Ruscinito, pastry chef di Cosmo Restaurant, sogno condiviso di cucina e d’amore.

La sua mousse al cioccolato con fichi e arance è stata la dolcissima e degna chiusura della conferenza stampa. Oltre, ovviamente, a lasciare aspettative altissime per la serata del 13 settembre. L’abbiamo quindi portata ai nostri microfoni.

Ti consigliamo come approfondimento – La ricetta stellata di Pasquale Palamaro

Barbara Ruscinito: “Impossibile dire di no a Cenando Sotto Un Cielo Diverso”

Buonasera, Barbara Ruscinito. Il Cosmo Restaurant partecipa per la prima volta a Cenando Sotto un Cielo Diverso. Come è nata questa collaborazione?

Come probabilmente sono nate tutte le collaborazioni dell’evento. Alfonsina (Longobardi, ndr) ci ha conosciuti, ci ha presentato “Cenando Sotto Un Cielo Diverso” ed è stato impossibile dirle di no. Capisci subito di trovarti di fronte a persone buone e questo non può che affascinarti.” 

Nel tuo “Cosmo Restaurant” condividi l’avventura con lo chef Antonio Cesarano, il tuo compagno. Un amore nato tra i fornelli?

Nel mio lavoro l’esperienza è fondamentale, e proprio durante la mia formazione ho conosciuto Antonio, mentre lavoravo a Paestum. Da lì ci siamo innamorati e abbiamo accarezzato il sogno di costruire qualcosa di nostro. Ci siamo riusciti e così è nato a Pompei Cosmo Restaurant, che propone una cucina innovativa ispirata ai quattro elementi della natura. Cenando Sotto Un Cielo Diverso sarà un banco di prova impegnativo ma speriamo di trasmettere al pubblico lo stesso amore che noi mettiamo in quello che facciamo.”

Ma non potevamo non chiudere con le parole di Alfonsina Longobardi. “Cenando Sotto Un Cielo Diverso celebrerà la gioia e la felicità di ripartire ma soprattutto le abilità. Abilità che si esprimono in maniera diversa, da quella dei nostri chef a quella di tutte le persone speciali che non smetteremo di voler incontrare sul nostro cammino.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + quattro =