Chiara Gualzetti, in centinaia ai funerali: “È morta fidandosi del prossimo”

0
189
Chiara Gualzetti funerali
Dall'account Instagram di Chiara Gualzetti

Chiara Gualzetti funerale tenutosi ieri pomeriggio nella Chiesa di Santa Maria di Monteveglio a Bologna. In centinaia per salutare la 15enne assassinata. La salma è stata riconsegnata ai genitori dopo che l’autopsia ha confermato la dinamica dei fatti sul suo omicidio. 

Ti consigliamo come approfondimento – Chiara Gualzetti uccisa ferocemente, il killer rivela: “Non moriva, resisteva”

Chiara Gualzetti funerale: l’ultimo saluto 

Chiara Gualzetti funerale La salma è stata accolta nel silenzio della piccola parrocchia, accompagnata da arcieri con abiti medievali, per onorare la passione che la ragazza aveva per il tiro con l’arco. A riempire il silenzio la voce del parroco don Ubado Beghelli, che ha letto il messaggio inviatogli dall’arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi. “Chiara è morta piena di amore. Fidandosi, perché dava amore e affetto a tutti e lo ha fatto fino alla fine. Non smetterà di farlo. L’amore di Gesù ha vinto la morte e accende di vita le stelle del cielo.” Don Beghelli si rivolge poi direttamente ai genitori della piccola Chiara. “Vorrei dirvi che sono con voi, carissimi Giusy e Vincenzo. Desidero, se possibile, incontrarvi tra qualche tempo. Quando forse misureremo l’assenza con più sofferenza. Per potere riflettere assieme. Pregare, abbracciarci e scegliere di contrastare ogni violenza con l’amore.” 

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Chiara Gualzetti, la confessione dell’amico: “Ho sentito una voce”

Chiara Gualzetti: perizia psichiatrica per l’assassino 

antonio branni, Chiara Gualzetti funerale Procedono intanto gli interrogatori sull’assassino di Chiara. Si tratta di un ragazzo suo coetaneo che ha confessato poche ore dopo il ritrovamento del corpo. Il giovane ha dichiarato di averla uccisa perché “lo soffocava” e lo infastidiva la troppa vicinanza che aveva nei suoi confronti. L’assassino avrebbe inoltre dichiarato di aver agito per mezzo di “una voce superiore” che glielo imponeva. La Procura ha formalizzato l’accusa per omicidio premeditato. Si è deciso tuttavia per effettuare una perizia psichiatrica sul ragazzo. Oggi la Procura dei minori darà l’incarico ai consulenti. Una decisone a cui il padre di Chiara si è fermamente opposto. “Credo nella giustizia e la voglio per Chiara. Lei a me non ha mai detto niente su eventuali stranezze di lui. Sennò non le avrei mai permesso di vederlo.” 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 + diciannove =