Cina organi espiantati da prigionieri vivi, parla una sopravvissuta: “Sentivo le urla”

0
629
Cina organi sopravvissuta

Cina organi sopravvissuta parla della sua prigionia in un vero e proprio campo di concentramento. Dall’analisi del sangue alle condizioni in cella. L’intervista del The Mirror britannico svela nuovi inquietanti particolari sulla tratta degli organi in Cina. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Cuba, uragano non risparmia l’isola. Immagini shock: in migliaia senza elettricità né una casa

Cina organi sopravvissuta al campo di lavoro: il racconto di Annie Yang 

Cina organi sopravvissuta, sara bosco processo ragazza morta pompei, tasmania incidente bambiniAnnie Yange 56enne ora residente a Londra racconta al The Mirror le condizioni in cui lei e altri prigionieri versavano in uno dei campi di lavoro in Cina. Annie parla di tortura fisica, ma anche psicologica che portava molti prigionieri al collasso psicofisico. Lasciata a morire di fame e deprivazione del sonno erano solo alcune delle punizioni in cui i prigionieri versavano. Al suo arrivo Annie racconta di essere stata sottoposta ad esami medici. “Arrivata al campo abbiamo eseguito diversi esami tra cui radiografie e tac total boy. Inoltre mi hanno sottoposto a esami del sangue delle urine e del fegato. Facevamo questi esami regolarmente ogni 3 mesi. Lo trovavo molto strano”. Solo ora con lo scandalo scoperto dal Times, Annie scopre quegli esami cosa significavano. “Solo dopo essere scappata dalla Cina e aver letto i giornali ho scoperto la verità. Ero terrorizzata all’idea che sarebbe potuto toccare a me”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Portici, neonato ustionato dai genitori: padre è libero contro il parere del pm

Cina organi sopravvissuta: il mercato del traffico di organi 

cina organi sopravvissuta, Ragazza muore dopo partoLe inchiesta attorno al traffico illegale di organi in Cina hanno rilevato che si tratta di un vero e proprio mercato da miliardi di dollari. Secondo i dati dell’intelligence per un rene si può arrivare a pagare circa 65 mila dollari. Mentre per un cuore o un polmone anche fino a 170mila. Dall’inchiesta emerge che il mercato cinese frutti illegalmente circa 1 miliardo di dollari l’anno. Dalle ultime testimonianze è emerso che gli organi vengano espiantati dai prigionieri vivi senza il loro consenso. Alcune volte vengono sedati senza nemmeno dirgli che verrano sottoposti ad un intervento. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Ucraina, 100 giorni di guerra, stupri e orrori: la storia del mondo si riscrive senza trovare pace

Cina organi sopravvissuta racconta delle urla degli altri prigionieri 

cina organi sopravvissuta, madre e figlia trovate morte, donna violentata ascensore, Donna violentata aereoAnnie è riuscita a salvarsi e a sopravvivere nel campo grazie anche alle pressioni internazionali sul governo cinese. I suoi compagni di cella non sono stati così fortunati. Annie racconta di quando li picchiavano a sangue. “Potevo sentire gli altri prigionieri che venivano picchiati. A volte sentivo le loro urla di dolore attraverso le mura”.