Cina, focolai di polmonite misteriosa tra i bambini: l’Oms chiede spiegazioni a Pechino

0
272
OMS prossima Pandemia

Cina polmonite sospetta mette in difficoltà la Cina, in particolare nel nord del paese dove molti focolai scoppiati tra i bambini ha costretto alla chiusura di alcuni istituti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Scomparsa a Busto Arsizio, la 20enne forse si doveva vedere con un ragazzo

Cina polmonite: i primi casi nel nord del Paese

grande fratello covid, orientale esami covid, omicron 5 sintomi, variante Omicron, Bolivia green pass, lockdown non vaccinati, cina polmonite Le autorità cinesi si stanno adoperando per rafforzare i sistemi sanitari che si occupano dell’assistenza primaria. Si tratta della prima misura preventiva in seguito agli innumerevoli casi di polmonite tra i più piccoli cittadini. In particolare nel Nord del Paese. Secondo le indagini statistiche sui pazienti colpiti e ospedalizzati si gli agenti rilevati sono il rinovirus, il virus respiratorio sinciziale e l’influenza stagionale. I sintomi del 40% dei pazienti sono stati associati all’influenza stagionale.

Ti suggeriamo come approfondimento – Uccise la sorella, l’assassino in carcere sequestrato e torturato dai compagni di cella

Cina polmonite: l’intervento dell’Oms

cina polmonite Interrogato dall’Oms, l’autorità cinese avrebbe rivelato le cause delle innumerevoli polmoniti. La principale causa sembrerebbe essere associata alla caduta delle restrizioni anti-Covid. La fine delle restrizioni associata ad una diminuzione delle vaccinazioni facoltative sembrerebbe aver permesso il propagarsi dell’influenza stagionale e del virus respiratorio sinciziale, nonché di quello che causa il Covid. 

TI suggeriamo come approfondimento –  Omicidio Giulia Cecchettin, l’audio inviato alle amiche: “Vorrei che Filippo sparisse dalla mia vita, ma ho paura che possa farsi del male”

Cina polmonite: la nota dell’Oms 

Papà dona polmone, Urbino incidente donna incinta, Pompei cardiologo molesta pazienti, Padova Tablet esplode, Milano vigili Ferrari, ponza pronto soccorso, vaiolo scimmie barletta, bari chirurgo infarto, neonato 370 grammi,manichetti lockdown no vax, cina polmonite Una nota dell’Oms pubblicata e inviata alle autorità cinesi sottolinea la necessità di essere informata. Inoltre tra le principali informazioni richieste spicca quella che richiede informazioni specifiche e quotidiane dei primi casi certificati. “Richieste ulteriori informazioni sulle recenti tendenze nella circolazione di agenti patogeni. Noti, tra cui l’influenza, la SARS-CoV-2, l’RSV e il mycoplasma pneumoniae. E sull’attuale onere per i sistemi sanitari. L’organizzazione è anche in contatto con medici e scienziati attraverso le nostre partnership tecniche e le reti esistenti in Cina”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − cinque =