Grillo, il figlio Ciro accusato di stupro, i Pm: “Ragazza costretta a rapporti”

0
543
Ciro Grillo stupro

Ciro Grillo stupro della studentessa italo-svedese. Per la Procura di Tempio Pausania è stata violenza di gruppo. A partecipare anche tre amici del figlio di Beppe Grillo. Nella residenza estiva del politico, si è consumato un vero orrore. Costretta a bere mezzo litro di vodka, violentata più di sei volte. Gli accusati si difendono: “Non è stata violenza, era sesso consensuale.” Dalle indagini emerge violenza su una seconda ragazza.

Ti consigliamo come approfondimento – Open Arms, Salvini è stato rinviato a giudizio: “Ho solo difeso la mia Patria”

Ciro Grillo stupro studentessa italo-svedese: rinvio a giudizio?

Ciro Grillo stupro
Dai canali social di Ciro Grillo

Sardegna, notte tra il 15 e il 16 luglio 2019. Nella residenza estiva del garante del M5S, Beppe Grillo, ha avuto luogo un’orrenda violenza. Quattro ragazzi hanno abusato sessualmente di due ragazze. Tra gli indagati il figlio del politico, Ciro Grillo. Dopo due anni di ricerche, la Procura, nel novembre 2020 ha chiuso le indagini, mettendo a disposizione gli atti. La difesa è a lavoro per costruire delle contro prove, ma il materiale da analizzare è enorme. Dagli atti della Procura di Tempio Pausania si legge: “Hanno afferrato per i capelli la ragazza, l’hanno ubriacata costringendola a bere mezzo litro di vodka e poi l’hanno violentata a turno.”

Ciro Grillo, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria sono indagati per stupro, ma tentano una difesa. “Non c’è stata alcuna violenza, lei era consenziente“. Dopo l’incontro con il magistrato per una deposizione volontaria, è stato interrogato per tre ore. Anche i complici forniscono la medesima versione: “È vero, c’è stato sesso di gruppo, ma non è stata violentata, era d’accordo“. Ascoltata anche la moglie di Beppe Grillo, Parvin TadJik. Dopo aver messo sotto controllo per mesi il suo cellulare, la donna ripete la stessa versione. Pur essendo nella stanza accanto: “Dormivo, non ho sentito nulla“.

Ti consigliamo come approfondimento -Letta sostiene Speranza e attacca Fratelli d’Italia: “Critiche vergognose”

Ciro Grillo stupro e violenza, complici anche tre amici: “Violenza di gruppo”

Ciro Grillo stupro
Dal profilo Instagram di Ciro Grillo

Ricostruire la dinamica dei fatti è cosa assai difficile e cruenta. Dopo una serata trascorsa al Billionaire, due ragazze, S.J. e R.M., studentesse milanesi in vacanza a Palau, sono state attirate dai quattro giovani. Sono state scortate dai ragazzi nella residenza di Beppe Grillo, in Costa Smeralda, Piccolo Pevero. Quella che sembrava una comune notte estiva si è presto tramutata in orrore. R.M. si è presto addormentata sul divano, ma per S.J. l’incubo si è presto risvegliato. Verso le 6 di mattina, la ragazza italo-svedese è stata fatta ubriacare. Costretta a bere mezzo litro di vodka con la testa reclinata, mentre le tiravano i capelli. “Violentata ripetutamente. Prima in camera da letto, e nel box doccia del bagno da uno dei ragazzi“. Gli altri, inizialmente, guardavano e non partecipavano. Poi la violenza di gruppo.

Dal bagno fino alla camera da letto, passando per il soggiorno. “Costretta cinque o sei volte ad avere rapporti sessuali. Quando è stata condotta nella camera matrimoniale la lucidità della ragazza risultava enormemente compromessa.” Era stordita e priva di coscienza. “Hanno approfittato delle condizioni di inferiorità psicologica e fisica“. Una volta ritornata a casa, la ragazza si è confidata con la madre e sono partite le denunce. Agli atti risulta che anche la seconda ragazza, R.M., è stata vittima di violenza. Per i quattro ragazzi, la Procura di Tempio Pausania, chiede il rinvio a giudizio. Un caso intricato che urge trovare soluzione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 5 =