Clean World: l’app che ti fa guadagnare aiutando l’ambiente

0
208
Clean World

La lotta in difesa di Madre Natura è ancora lontana dall’essere un impegno globale. Tuttavia, con il giusto “incentivo”, la situazione potrebbe migliorare. In tal senso, una piccola sfida è stata lanciata da Clean World, l’app progettata dal ventitreenne italiano Mattia Di Chiara. L’applicazione, infatti, premia con una ricompensa in denaro coloro che raccolgono i rifiuti, incentivando così condotte eco-friendly.

Ti consigliamo come approfondimento – Le spiagge italiane più ecologiche del 2019

Clean World: soldi reali in cambio di un aiuto concreto per l’ambiente

Clean WorldClean World è già disponibile per i dispositivi IOS e Android. Scaricando l’app sul proprio smartphone ci si assume l’impegno di raccogliere rifiuti di ogni tipo, seminati in spiaggia, al mare, in montagna o per strada. Basterà scattare una semplice foto di ciò che si raccoglie e confermare. Per ogni rifiuto raccolto si accumuleranno dei crediti virtuali. Totalizzata una certa somma, i crediti potranno essere convertiti in soldi veri

L’app è basata su un modello in cui la raccolta di soldi, ottenuta tramite la vendita di spazi pubblicitari all’interno della stessa applicazione, non andrà nelle tasche di Mattia Di Chiara, bensì in quelle di chi renderà il mondo almeno un po’ più pulito.

Ogni raccolta di rifiuti fa salire il punteggio. Così gli utenti, come personaggi di un videogioco, possono aumentare il loro livello. L’app assegna medaglie virtuali agli utenti più attivi e i traguardi raggiunti potranno essere condivisi sui social.

Clean World non vuole ergersi a salvatore del mondo – spiega Mattia nella descrizione dell’app – ma semplicemente incentivare le persone alla raccolta e alla pulizia del nostro pianeta, per il nostro futuro”.

Ti consigliamo come approfondimento – Too Good To Go: l’app contro lo spreco alimentare

Clean World: l’obiettivo di Mattia Di Chiara

Clean WorldInforma Press ha contattato il “papà” di Clean World.

Ciao Mattia, da dove nasce l’idea di creare questo tipo di applicazione?

“L’idea è nata nel momento in cui ho realizzato, attraverso vari servizi e programmi in tv, che la situazione è molto più grave e molto più vicina a noi di quanto sembri realmente. Allora ho pensato a una possibile evoluzione della semplice raccolta rifiuti, che possono fare tutti. Perciò ho deciso di realizzare questa app. L’obiettivo di Clean World è quello di incentivare sempre più persone nella salvaguardia dell’ambiente, attraverso un piccolo guadagno monetario. Naturalmente non voglio ergermi a salvatore del mondo, però magari la situazione attraverso Clean World può migliorare”.

Ti consigliamo come approfondimento – Plastica usa e getta: stop dal 2021

Il futuro di Clean World

Clean World
Foto da Facebook Mattia Di Chiara

Hai in cantiere nuovi progetti sempre legati alla salvaguardia della natura?

“Per il momento ho in programma di far conoscere Clean World e diffonderla il più possibile. Però, essendo un ragazzo e non avendo un gran budget a disposizione, non ho la possibilità di fare sponsorizzazioni attraverso influencer. Quindi, la mia intenzione è quella di passare nei vari stabilimenti balneari o chalet e chiedere se vogliono partecipare all’iniziativa, esibendo un volantino dell’app, cosicché chiunque vada al mare possa leggerlo. Stesso discorso nei bar e in altre attività molto frequentate.” 

Tra tante notizie negative, ecco uno spiraglio di luce. Sono proprio i giovani come Mattia a mettere a disposizione della comunità e della natura le proprie capacità per un futuro più sostenibile. Forse, allora, non tutto è perduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here