Colonnello dell’Esercito si toglie la vita: si è sparato con la pistola d’ordinanza

0
150
ragazzo suicida 64enne, 12enne sfregiata zio, maresciallo suicidio, bambino pistola, primario uccide famiglia, spara madre incinta, colonnello suicidio

Colonnello suicidio a Bari. Il tenente dell’Esercito italiano di 53 anni si è sparato con la sua pistola d’ordinanza. Si tratta del venticinquesimo suicidio nel 2024 per un personale in divisa. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Femminicidio Giulia Cecchettin, confermata premeditazione e crudeltà a Filippo Turetta: rischia l’ergastolo

Colonnello suicidio con la pistola d’ordinanza 

rapinatori rolex, strage ardea, colonnello suicidio Si chiama Giovanni Devillanova, il tenente colonnello dell’Esercito italiano che si è tolto la vita a 53 anni con la pistola d’ordinanza. È successo a Bari, ma l’uomo da anni era un pendolare dalla Puglia per prestare servizio a Roma dopo il trasferimento. Sarebbe il pendolarismo e il ricollocamento due dei possibili fattori legati al gesto estremo. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Chef Rubio aggredito davanti alla sua casa: “Mafia sionista. Responsabili tutti”

Colonnello suicidio: il comunicato del sindacato 

legittima difesa, strage ardea, colonnello suicidio L’evento è stato riportato sui quotidiani locali e in poco tempo il Sindacato unico dei militari ha rilasciato un comunicato commentando la vicenda. “Questo tragico evento si aggiunge alla lunga lista di personale delle forze di polizia e delle forze armate che si è tolto la vita quest’anno. L’ufficiale prestava servizio a Roma presso il 6 reggimento Genio pionieri, dopo essere stato impiegato, in questi anni, in altri enti della capitale dove doveva essere valorizzata la sua spiccata professionalità (si trattava di un laureato in ingegneria civile trasporti e abilitato alla professione)”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Eav comunica la chiusura della stazione di Centro Direzionale: nuovo tratto per arrivare a Napoli da Pomigliano

Colonnello suicidio: l’allarme suicidio nel settore 

Concorsi scuole militari, colonnello suicidio Il 25° suicido di un personale in divisa ha accesso un campanello d’allarme non solo nel settore. Tutti avrebbero deciso di compiere il folle gesto con l’arma d’ordinanza. Alcuni sul posto di lavoro stesso o con la divisa indossata. “Aldilà dei problemi che si possono avere a livello privato-  aggiunge il Sum – pensiamo che sia arrivato il momento di investire risorse per indagare sul malessere all’interno delle Forze armate, dove alcuni fattori sommati alle difficoltà personali possono a volte culminare in tragedie di questo tipo. Ci uniamo al cordoglio dei familiari”.