Buon compleanno Google! Il motore di ricerca più famoso al mondo compie 22 anni

0
159
Google cancro

Buon compleanno Google! Il 27 settembre il motore di ricerca più famoso al mondo ha compiuto 22 anni. Per festeggiarlo – come avviene in occasione di anniversari e ricorrenze particolari – gli è stato dedicato un bellissimo doodle che ne ripercorre la storia.

Ti consigliamo come approfondimento – Parthenope, università anti-Covid: arriva l’app per monitorare gli ingressi

Il compleanno di Google

GoogleCelebrare l’anniversario della nascita di Google non è solo un fatto simbolico. Questo conosciutissimo motore di ricerca ha letteralmente rivoluzionato il nostro modo di informarci, cercare informazioni e comunicare con il resto del mondo. Negli anni, ci ha offerto opportunità e modi sempre nuovi per stare al passo con i tempi.

Quest’anno Google compie 22 anni. In realtà, la data del suo compleanno è un po’ incerta. Qualche volta si è festeggiato il 4 settembre, giorno in cui, nel 1998, fu presentata la richiesta formale di fondare la società. In altre occasioni si è festeggiato il 7 settembre, data di cui la società fu realmente fondata. Perché il 27, allora? In quel giorno, i suoi inventori (Larry Page e Sergey Brin, studenti della californiana Stanford University) descrissero la loro creazione in una pubblicazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Chris Evans: dal tweet “fallace”a quello politico

Qualche curiosità

googleUna macchina cosi grande come quella di Google farebbe pensare a festeggiamenti altrettanto maestosi. Invece, ecco una curiosità sulla sua nascita: i suoi due inventori la celebrarono cenando da Burger King!

Oggi il motore di ricerca fa parte della vita di ognuno di noi. Tant’è che è entrato nel linguaggio comune googlare, ovvero cercare su Google. To google (la versione inglese) è ufficialmente nell’Oxford English Dictionary dal 2006. Ma da dove deriva questo nome? Viene da un gioco di parole legato al termine googol. Questo, in matematica, indica un 1 seguito da cento 0. A sua volta, questo deriva da un simpatico aneddoto. Nel 1920, durante una passeggiata nei boschi, il matematico Edward Kasner chiese a suo nipote di aiutarlo a scegliere un nome da dare a un numero “sbalorditivo”. Il ragazzino scelse proprio googol. Nel 1940, l’uomo uso la parola nel suo libro “Matematica e immaginazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here