Concerto del primo maggio a Napoli: ecco il programma e gli artisti

0
454
concerto napoli 1 maggio 2

Concerto del primo maggio a Napoli: la città partenopea si prepara a ospitare uno degli eventi musicali più importanti dell’anno. Un appuntamento unico e imperdibile per omaggiare la festa dei lavoratori. Grande è stata la risposta di artisti e addetti ai lavori per potersi esibire sul palco, allestito a piazza Dante, a partire dalle ore 16:00 sino a tarda serata. (Leggi anche: Burning man, a Napoli arrivano gli ideatori di Carros de Foc)

Concerto del primo maggio, ecco il programma

concerto napoli 1 maggio 3E mentre i preparativi per il concerto sono in fermento, circolano i primi nomi che movimenteranno l’appuntamento napoletano. La line up prevede, tra gli altri:

  • Modena City Ramblers, gruppo musicale nato nel 1991, di genere folk;
  • Folkabbestia, altro gruppo folk con influenze rock;
  • Ensi, rapper torinese, tra i più forti freestyler in Italia;
  • Maldestro, uno dei giovani cantautori napoletani più talentuosi;
  • Tommaso Primo altro figlio di Napoli con la musica nelle vene

Ma altri cantanti si aggiungeranno alla scaletta. Il concerto del primo maggio sarà presentato dalla giornalista Anna Trieste e da Gianni Simioli. Lo slogan di quest’anno è “Napoli parla un’altra lingua” e corrisponde a un auspicio e a una speranza. L’arte e la musica possono infatti rappresentare un linguaggio universale in una città che ha tantissimi artisti giovani ed emergenti.

Leggi anche: Maggio dei Monumenti, XXV edizione: Napoli in festa per il “diritto alla felicità”

Concerto a Napoli, sinergia con Taranto perConcerto omaggiare la festa dei lavoratori

Dal 2017 Napoli celebra il primo maggio con un concerto in piazza Dante, anche grazie alla sinergia artistica con il concerto di Taranto. Il concerto è frutto infatti del lavoro del direttore artistico dell’evento di piazza Dante, Massimo Jovine (99 Posse) e di quello dell’evento pugliese Roy Paci. L’ispirazione di amministrazione (rappresentata da Eleonora de Majo, delegata del Sindaco di Napoli ai grandi eventi in città), artisti e organizzatori sarà l’occasione per dar risalto musicale e propagandistico al meridione. I temi di dibattito, oltre alle esibizioni, saranno l’ambiente, il lavoro, la lotta al razzismo e alle discriminazioni di ogni genere. Gli interventi di comitati e associazioni ambientaliste saranno molteplici.

E voi, cari lettori, pronti a fare festa?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here