Concorso INPS Assistenti 2024: in arrivo bando per 1.756 posti a tempo indeterminato

0
124
Concorso INPS Assistenti 2024: in arrivo bando per 1.756 posti a tempo indeterminato

Il Concorso INPS Assistenti 2024 è uno dei temi più discussi tra coloro che aspirano a lavorare nel settore pubblico. Secondo il Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO) 2024-2026, l’INPS prevede di assumere 1.756 assistenti a tempo indeterminato. Questi posti sono suddivisi in 1.144 Assistenti ai servizi, 30 Assistenti tecnici e 582 Assistenti informatici. Con l’insediamento del nuovo CdA, guidato da Gabriele Fava e Valeria Vittimberga, le procedure concorsuali potrebbero essere accelerate. Ma andiamo a vedere come funziona e tutto ciò che c’è da sapere.

Ti consigliamo come approfondimento – Come prepararsi a un concorso pubblico

Concorso INPS Assistenti 2024: chi può partecipare?

Concorsi agenzia Entrate 2024 Concorso Comune Napoli 2024: arriva il bando per 222 posti. Ecco come partecipareIl Concorso INPS Assistenti 2024 prevede la selezione di 1.756 assistenti suddivisi in tre profili: 1.144 Assistenti ai servizi, 30 Assistenti tecnici e 582 Assistenti informatici. Le selezioni comprenderanno una prova scritta e una prova orale, oltre a una valutazione dei titoli.

Per partecipare al concorso per Assistenti ai servizi sarà richiesto probabilmente un diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per i profili di Assistente tecnico e Assistente informatico, potrebbe essere necessario un diploma di istituto tecnico specifico.

Maggiori dettagli sui requisiti saranno forniti nel bando ufficiale.

Non ci sono limiti di età specifici per partecipare al concorso, purché i candidati abbiano raggiunto la maggiore età e soddisfino i requisiti di titolo di studio indicati nel bando.

Ti consigliamo come approfondimento – Concorsi maggio 2024

Concorso INPS Assistenti 2024: quali e quante saranno le prove?

La procedura delle prove d’esame sarà dettagliata nel bando ufficiale, ma generalmente include una prova scritta composta da domande a risposta multipla su materie specifiche per ogni profilo, e una prova orale che valuta le competenze trasversali e la conoscenza delle materie d’esame. I profili sono diversi ma si potrà partecipare a più di un profilo (sempre se si rispettano i requisiti richiesti).

Potrebbero essere previsti anche test psicoattitudinali e prove pratiche per i profili tecnici e informatici. Per partecipare ovviamente bisognerà compilare il modulo con la classica procedura digitale. Questo vuol dire avere a portata di mano lo SPID (la soluzione migliore) la carta ‘0idemtità o la carta nazionale dei servizi, conosciuta come “tessera sanitaria”.