Scandalo caserma Levante, condannati tutti i Carabinieri: 12 anni a Montella

0
174

Condanna Carabinieri Piacenza: la sentenza è arrivata per tutti gli uomini coinvolti nello scandalo della caserma Levante. Il leader Montella è stato condannato a 12 anni. Pene meno severe sono state riservate agli altri componenti del gruppo. I fatti, avvenuti tra ottobre 2018 e luglio 2020, hanno riportato sul gruppo accuse di torture, violenze, traffici di droga, estorsioni e rapine.

Ti consigliamo come approfondimento – Malika si difende dalle critiche: “Perdonatemi. Ho fatto una scelta affrettata”

Condanna Carabinieri Piacenza: la sentenza

Condanna Carabinieri Piacenza
Fonte immagine: Guardia di Finanza Piacenza

Condanna Carabinieri Piacenza – I Carabinieri coinvolti nello scandalo della caserma Levante a Piacenza hanno ricevuto la sentenza definitiva. Per Giuseppe Montella, leader del gruppo, è arrivata una condanna di 12 anni. Su di lui, l’accusa aveva imposto una condanna di 16 anni, un mese e 10 giorni. L’uomo, davanti al giudice, ha ammesso le proprie colpe e ha riferito di aver partecipato alla maggior parte dei 60 episodi raccolti nel capo di imputazione. A tutti gli altri componenti del gruppo sono state assegnate pene meno severe: otto anni per l’Appuntato Salvatore Cappellano; sei anni per l’Appuntato Giacomo Falanga; tre anni e quattro mesi al Carabiniere Daniele Spagnolo; quattro anni all’ex Comandante di Stazione Marco Orlando.

La notizia della sentenza è giunta nel pomeriggio di giovedì 1° luglio, al termine del processo con rito abbreviato e davanti al Gup Fiammetta Modica.

I cinque Carabinieri della Caserma Levante di Piacenza sono coinvolti nei fatti accaduti tra ottobre 2018 e luglio 2020. Le accuse a loro rivolte sono state: tortura, violenza e traffico di droga, estorsione e rapine. Un sesto Carabiniere coinvolto ha proseguito il processo con il rito immediato. Un altro gruppo di dieci persone, composto da spacciatori e complici esterni, ha scelto il patteggiamento.

Ti consigliamo come approfondimento – Incidente sulla Salerno – Reggio Calabria: tir cade da un ponte. Due morti

Condanna Carabinieri Piacenza: l’accaduto

Condanna Carabinieri PiacenzaCondanna Carabinieri Piacenza – Il gruppo di Carabinieri della Levante ha ricevuto una sentenza per accuse severe. Il leader Giuseppe Montella, originario di Pomigliano d’Arco, ha riferito che tutti in caserma sapevano delle azioni che venivano compiute. “Tutti sapevano che ogni tanto davamo una canna…qualcosa. Sapevano che quando si facevano arresti grossi si diceva ‘teniamo due grammi, tre grammi da dare…”. Così ha riferito l’appuntato 37enne in confessione. Il racconto è proseguito con riferimenti a violenze sugli arrestati, ai quali venivano rifilati schiaffi e botte. Sono state negate, invece, torture ed altri episodi pesanti.

Questa versione, tuttavia, va in contrasto con quella di alcuni pusher coinvolti. Questi ultimi, infatti, hanno denunciato la gravità delle violenze che avvenivano all’interno della caserma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + tredici =