Crisi Ucraina, Zelensky: “Kiev fortezza del mondo libero” Macron: “Non è ancora l’ora del dialogo con la Russia”

0
659
Ucraina Germania
Dalla pagina FB ufficiale di Zelensky

Conferenza di Monaco, interviene il presidente ucraino Volodomyr Zelensky con un messaggio video alla serata inaugurale della Berlinale: “Oggi la Russia vuole costruire un muro in Ucraina, tra noi e l’Europa”. Zelensky, nel suo intervento, ripercorre anche la storia tedesca citando il muro di Berlino che per tanti anni ha tenuto divise “civiltà e tirannia, democrazia e totalitarismo”.
All’appello del presidente ucraino hanno risposto sia il cancelliere Scholz che il presidente francese Emmanuel Macron.

Ti consigliamo come approfondimento – Guerra Ucraina, Putin: “Accordo inevitabile ma Occidente ha trasformato Kiev in colonia”

Conferenza di Monaco, Zelensky: “La Russia vuole costruire un muro”

Ucraina Germania, Conferenza di Monaco
Dalla pagina FB ufficiale di Zelensky

Volodomyr Zelensky vuole tenere alta l’attenzione su quanto sta accadendo, ormai, da un anno in Ucraina e lo fa partecipando a tutti gli eventi culturali degli altri paesi. Qualche giorno fa, infatti, durante il Festival di Sanremo ha fatto recapitare una lettera, oggi, invece, attraverso un video messaggio il presidente ucraino è apparso durante il festival del cinema di Berlino.
Oggi la Russia vuole costruire un muro in Ucraina, tra noi e L’Europa” esordisce Zelensky. “La Russia ha scatenato una guerra contro l’Ucraina, una guerra che dura da ormai quasi un anno, distruggendo città, uccidendo uomini. L’arte può restare fuori dalla politica? No, quando è una politica di aggressione. In questo caso l’arte non può essere neutrale”.

Ti consigliamo come approfondimento – Crisi Ucraina, arriva la denuncia di Zelensky: “Missili russi in spazio aereo rumeno e moldavo!”

Conferenza di Monaco, Zelensky: “Berlino a lungo divisa da un muro”

Putin nucleare
Il presidente ucraino Volodymyr Zelens’kyj

Volodomyr Zelenski ha poi continuato: “Berlino è stata a lungo una città divisa da un muro, un muro che divideva civiltà e tirannia, democrazia e totalitarismo. Era un muro che divideva le persone ma anche la loro cultura, le loro filosofie. Ora la Russia vuole ricostruire lo stesso muro da noi. Vuole costruire un muro tra noi e l’Europa. In tempi come questi, in una situazione come questa, l’arte non può restare fuori, non può essere indifferente, non può essere neutrale. Deve pronunciarsi, deve esplicitare la sua posizione. Certo, tecnicamente il cinema, un film, non possono cambiare il mondo. Ma un buon film può influenzare, può ispirare, può contribuire a cambiare il mondo. Il vostro sostegno è importante per noi; ci separano centinaia di chilometri ma siamo fianco a fianco. Parliamo lingue diverse ma parliamo la stessa lingua. Oggi l’Ucraina è la fortezza del mondo libero, noi difendiamo questa fortezza per noi, col vostro aiuto, e la difendiamo anche per voi”.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, in arrivo i carri armati Leopard dalla Germania. Zelensky: “Riconquisteremo tutto!”

Le risposte di Scholz e Macron

Ucraina GermaniaArrivano le risposte di Olaf Scholz ed Emmanuel Macron. Il cancelliere tedesco, infatti, durante la Conferenza di sicurezza di Monaco ha ribadito il proprio sostegno all’Ucraina:
Continueremo a mantenere l’equilibrio fra il migliore sostegno possibile all’Ucraina e l’evitare una escalation non voluta. E sono contento e grato del fatto che anche il presidente Biden e molti altri alleati la pensino esattamente come me”.

Dello stesso avviso è Emmanuel Macron:
Nessuno può cambiare la geografia della Russia e nessuno può cambiare il fatto che la Russia è parte dell’Europa. Ho sempre avvertito: non dobbiamo essere naïve e farla facile. E dobbiamo portare avanti il dialogo dove possibile. Anche se questa non è ancora l’ora del dialogo”.