Conte e la “missione Natale”: cosa ha in mente il Presidente?

0
865
Conte, natale italia zona rossa natale
Fonte: profilo Facebook di Giuseppe Conte

Le restrizioni dettate da Conte per novembre sono solo una piccola parte di quello che il Presidente ha in mente. Per il prossimo mese saranno prese nuove decisioni amministrative riguardanti tutto il territorio nazionale. Ma quali dovranno essere le condizioni per allentare la stretta?

Ti consigliamo come approfondimento – Curva dei contagi in calo, gli esperti: “Le chiusure stanno funzionando”

Giuseppe Conte: parte la “Missione Natale”

Conte
Fonte: profilo Facebook di Giuseppe Conte

Il Primo Ministro Giuseppe Conte è ormai determinato a portare a termine il piano di contenimento del Covid-19. L’Italia resterà suddivisa in zone gialle, arancioni e rosse fino al giorno 3 dicembre, ma cosa accadrà dopo? Il Presidente del Consiglio è stato molto chiaro su questo, da come si evince dalla recente intervista realizzata dall’agenzia LaPresse. Conte afferma infatti che la “divisione” italiana ha come obiettivo la riduzione e il controllo del numero dei contagiati. Qualora l’indice di contagio scendesse sotto l’1%, dalla seconda metà di dicembre tutto il territorio nazionale tornerebbe in zona gialla.

“Ci auguriamo che la soglia massima sia stata raggiunta”, ha detto Conte. “Se oggi si registrasse un abbassamento dell’RT, non significherebbe che siamo fuori pericolo, anzi. Significa che le misure stanno iniziando a funzionare.”

Ti consigliamo come approfondimento – Campania: ufficiale la zona rossa, ecco la decisione di Speranza

Il Natale secondo Conte

ConteLo spirito natalizio ha recentemente bussato anche alla porta del Presidente Conte.
“Il Natale non lo dobbiamo identificare solo con l’occasione di fare regali”, ha affermato.
“È anche un momento di raccoglimento spirituale. Farlo necessariamente con troppe persone non viene tanto bene.

Ti consigliamo come approfondimento – Lockdown a Natale? Tutti gli aggiornamenti

Il Primo Ministro, nell’intervista, ha raccomandato ai cittadini italiani di non abbassare la guardia. Una volta entrate nel mese di dicembre, le persone dovranno curarsi di non creare assembramenti nei centri commerciali e nelle piazze poiché il virus non sarà ancora scomparso.

Per il 4 dicembre è prevista una riunione del Governo, durante la quale si decideranno le nuove modalità per procedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − 10 =