Conte chiude la Pasqua: annunciato lockdown in Italia fino al 13 aprile

0
138
conte
Foto dalla pagina ufficiale Facebook del Presidente Giuseppe Conte

ROMA – Adesso è anche ufficiale! Il lockdown dell’Italia è prolungato per altri dieci giorni estendendosi dunque fino al 13 aprile. Ad annunciarlo è stato lo stesso Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una conferenza stampa avvenuta in prima serata. Sono stati confermati i rumor circolati nei giorni scorsi, nonché le anticipazioni del Ministro della Salute Roberto Speranza. Anche il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina aveva in qualche modo anticipato la decisione riferendosi nello specifico alle scuole: ”Si andrà oltre la data del 3 aprile. L’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando sarà stra-certo e stra-sicuro che possano tornare. La salute è priorità!”

Ti consigliamo come approfondimento – Decreto Cura Italia, scadenze bollette e proroghe documenti

Le parole del Presidente Conte

covid-19 conte Stato devreto presidente Italia governo divieto spostamentiÈ un Conte molto deciso quello che si presenta in conferenza stampa a differenza dei primi interventi: “Non siamo nella condizione di poter allentare le misure. Non possiamo ancora abbracciare una prospettiva diversa. Per questo motivo ho firmato il DPCM che proroga il regime delle misure fino al 13 aprile. Ci rendiamo conto che chiediamo un ulteriore sacrificio, ma se noi smettessimo di rispettare le regole e iniziassimo ad allentare le misure, gli sforzi fatti sarebbero vani. Non possiamo permetterci una nuova emergenza perché c’è ancora una sparuta minoranza che non rispetta le regole. Dobbiamo rispetto per chi rischia la salute e chi è esposto ai focolai di contagio”. Dunque nessuna deroga prevista!

Nessuna previsione di allentamento dei provvedimenti

coronavirus conte
Foto dalla pagina Facebook ufficiale del Presidente del Consiglio Conte

Il Presidente Conte non si sbilancia sui tempi di eventuali allentamenti delle “strette”: “Si valuterà la prospettiva per programmare un eventuale allentamento delle misure. Non posso dire che ci sarà il 14 aprile. Non siamo nelle condizioni. Tutto sarà stabilito insieme al Comitato tecnico-scientifico. Al termine di questo periodo entreremo nella Fase 2 ossia in quella fase di convivenza con il virus dove saranno previste possibili deroghe. Infine entreremo nella Fase 3 ossia in quella fase in cui il virus sarà sconfitto”.

Ti consigliamo come approfondimento – Divieto spostamenti: bloccate le fughe al sud

Attacco all’Europa

italianiIl premier è molto diretto anche quando si parla di aiuti dall’Europa: “Serve un fronte comune. Sono stato molto chiaro con gli omologhi europei: visto che il dibattito si concentrava sul Mes, io ho detto che lo considero uno strumento assolutamente inadeguato, nato in un altro contesto, per accompagnare i singoli Stati per uscire da shock asimmetrici, ma noi stiamo attraversando shock simmetrico, uno tsunami. Questo Mes, non ha alcuna considerazione ai miei occhi, agli occhio del mio Paese. Lo prenderò in considerazione solo con regole diverse. In pratica solo se il Fondo “verrà snaturato”, ed entrerà in “un ampio pacchetto“.

Ti consigliamo come approfondimento – App Coronavirus: la tecnologia italiana contro l’epidemia

Alcune precisazioni

pizza corniciello conte

Conte si sofferma anche su altri due aspetti e annuncia la sospensione delle sedute degli allenamenti degli sportivi. Gli atleti potranno allenarsi solo individualmente.

Per quanto riguarda le passeggiate con i bambini: “Non abbiamo mai autorizzato il passeggio con i bambini. Abbiamo solo detto che si può consentire l’accompagnamento di un bambino per un genitore quando va a fare la spesa“. Per chi è guarito dal Coronavirus o ha superato la malattia da asintomatico “per il momento non cambia nulla. Rimane il regime di vincoli e valutazioni già predisposte”.

Infine, il Presidente Conte si riferisce anche alla Pasqua, che ricordiamo è la festa religiosa più importante per i cattolici: “Molto dispiaciuto perché si salta questa festività molto importante. Una ricorrenza che in italia è particolarmente sentita“.

Cari lettori, una volta che tutto sarà finito, recupereremo il tempo per le feste!

Intanto vi rimettiamo alla Pasqua 2021!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here