Conte: “Voterei per il ‘Si’ a Draghi”. Polemiche sul quesito: “Manipolatorio!”

0
193

Conte voto rousseau – Nella giornata odierna è previsto il voto degli iscritti al M5s sulla piattaforma online di Rousseau. Gli elettori pentastellati avevano di fatto la possibilità scegliere tra l’adesione o meno al governo di Mario Draghi. Molti big del Movimento 5 stelle si sono schierati per il Sì. Tra i nomi spunta quello di Giuseppe Conte che da una chiara indicazione ai grillini.

Diverse problematiche ha sollevato il quesito sulla piattaforma Rousseau. Secondo alcuni parlamentari la formulazione sarebbe tendenziosa.

Ti consigliamo come approfondimento – M5s verso il sì al governo Draghi. Di Maio: “Pronti ad ascoltare”

Conte voto rousseau: “Io voterei Sì”

Dichiarazioni conte oggi conte voto rousseauLe parole di Giuseppe Conte, in un momento così cruciale per il Movimento 5 stelle, suonano come una chiamata all’unità. “Se fossi un iscritto della piattaforma Rousseau voterei sì” rivela l’uscente Presidente del Consiglio a dei cronisti che l’hanno intercettato a Palazzo Chigi.

Voterei ‘Sì’ perché la situazione è delicata. Ci sono tali urgenze che è bene che ci sia un governo nel pieno delle sue funzioni”. Conte assicura anche di non voler assumere nessuna carica formale all’interno del Movimento. “Non ambisco ad incarichi personali e formali. Credo piuttosto che sia importante avere una traiettoria politica da offrire agli elettori”.

Giuseppe Conte, al contempo, al Corriere della Sera esprime delle preoccupazioni circa l’eterogeneità delle forze politiche che andranno a sostenere il nuovo Governo. “È evidente che, essendo il quadro delle forze che si dichiarano disponibili ad appoggiare la maggioranza molto esteso, possa risentirne la coesione tra le forze stesse. Questa situazione potrebbe emergere nelle azioni che esulano dall’emergenza”.

Il Premier uscente non è l’unico ad essersi schierato per il Sì. Tra i ‘big’ del Movimento 5 stelle che si sono schierati per il sostegno a Mario Draghi sono diversi. Abbiamo: il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, il Presidente della Camera, Roberto Fico e la sindaca di Torino, Chiara Appendino.

Ti consigliamo come approfondimento – Di Maio in diretta Facebook: “Votare sì a Draghi è un atto di responsabilità”

Il quesito su Rousseau

renzi fuori governo conte voto rousseau
Dal profilo Facebook di Vito Crimi

Tuttavia, la pratica del voto online sulla piattaforma Rousseau, anche questa volta, crea una serie di polemiche. Diversi parlamentari del Movimento 5 stelle, per la precisione 13, hanno sollevato dei problemi sul quesito. A detta loro “sarebbe stato formulato in maniera suggestiva e manipolatoria. Lasciando intendere che solo con la partecipazione del M5s si potranno difendere le riforme”. Inoltre, i tredici sosterrebbero nella loro nota che la votazione sarebbe tendenziosa e palesemente volta a inibire il voto contrario alla formazione del Governo Draghi. 

Vito Crimi, in qualità di Capo politico del Movimento, ha formulato il quesito che ha posto sulla piattaforma Rousseau. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − 9 =