Come contrastare stanchezza mentale, stress e mancanza di concentrazione

0
182

Quante volte ci siamo ritrovati a esclamare Che stress! oppure Che stanchezza! Niente paura: stiamo sperimentando un calo energetico: può capitare a tutti. Oltre a una dieta equilibrata e ad abitudini di vita regolari, può esserci utile un integratore alimentare come Carnidyn Plus: contribuisce a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere in varie situazioni, attività e momenti della vita quotidiana. Scopriamo di più.

Stress e stanchezza mentale, quali sono le cause?

Le cause di stress e stanchezza mentale possono essere più di una: studio e lavoro intensi, problemi personali, motivi familiari. Se ci troviamo ad affrontare cambiamenti importanti, è difficile non lasciarsi atterrire da ansia e preoccupazioni. Lo stress può causare stanchezza mentale e stanchezza fisica, poiché tutte le nostre energie entrano in campo.

Lo stress è la reazione psicofisica a un sovraccarico di compiti emotivi, cognitivi o sociali che percepiamo come eccessivi. L’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo ci fa sperimentare un calo energetico che può debilitarci.

Stanchezza mentale: quali sono i sintomi?

Come abbiamo visto, stress e stanchezza mentale sono causati da un generale calo di energia. Abbiamo anticipato che ciò è riconducibile allo squilibrio tra l’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo e le riserve energetiche disponibili. Infatti, il nostro organismo non riesce a produrre la quantità di energia sufficiente a svolgere attività cognitive da semplici a complesse.

Ci riferiamo alle attività lavorative, allo studio, a esami e prove particolarmente impegnativi, a varie incombenze quotidiane che si accumulano. Il cosiddetto multitasking implica un grande dispendio di energia da parte nostra, e ciò può abbassare la qualità delle nostre prestazioni cognitive e indebolire la nostra motivazione.

Nel medio e lungo periodo, il nostro livello di attenzione si abbassa e la concentrazione diventa altalenante, con conseguenze negative sul nostro rendimento. La più evidente manifestazione di stress è la stanchezza mentale, che può talvolta causare sintomi a livello fisico, come ad esempio affaticamento e senso di debolezza.

Quando il nostro organismo non riesce a produrre l’energia necessaria ad affrontare tutti gli impegni quotidiani, potrebbero manifestarsi alcuni sintomi:

  • Mancanza di concentrazione e mancanza di attenzione;
  • Vuoti di memoria e mal di testa;
  • Spossatezza e svogliatezza;
  • Sonnolenza diurna;
  • Stress e nervosismo.

Contrastiamo la stanchezza mentale con alcuni rimedi utili

Periodi di stanchezza mentale non devono scoraggiarci, poiché transitori. Tuttavia, è bene non trascurare i segnali che il nostro organismo ci invia. Ecco cosa fare per ridurre stress, stanchezza mentale e mancanza di concentrazione.

Stabiliamo le nostre priorità e dilazioniamo impegni e incombenze

Studio e lavoro occupano la maggior parte delle nostre giornate. Per non farci travolgere da incombenze, incarichi e scadenze, proviamo a porci obiettivi facilmente raggiungibili. Suddividiamo i compiti complessi in piccoli task, per svolgere tutto gradualmente e con maggiore serenità. In questo modo riusciremo a portare a termine tutto senza affannarci.

Cerchiamo di alleggerire lo stress

Può sembrare un controsenso, ma il riposo e la tranquillità sono fondamentali per ripartire con carica e motivazione. Possiamo svolgere qualche sport, meditare, dedicare tempo ai nostri passatempi preferiti: l’importante sarà liberare la mente e rilassarci.

Seguiamo una dieta completa e ben bilanciata

Il nostro organismo deve essere alimentato dalla giusta quantità di energia. A questo scopo, sarà importante seguire un regime alimentare bilanciato e completo. Non rinunciamo a tutti i gruppi alimentari. Evitiamo dolciumi e snack confezionati a favore di frutta di stagione e frutta secca, ottimi come spezza fame energetici. È necessario introdurre tutti i nutrienti necessari al nostro organismo.

Beviamo acqua

Forse non tutti lo sanno, ma una delle principali conseguenze della disidratazione è proprio la sensazione di stanchezza e debolezza. Ricordiamo di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, per garantire al nostro organismo un apporto idrico adeguato. Se facciamo sport, aumentiamo a due litri e mezzo/tre al giorno.

Assumiamo un integratore per il benessere psicofisico

Possiamo contrastare la stanchezza fisica e mentale con l’aiuto di un integratore alimentare. Come dicevamo poco fa, possiamo scegliere un prodotto che abbia una formulazione equilibrata di vitamine, minerali e altri nutrienti. Vitamine e minerali contribuiscono al normale metabolismo energetico e a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere in varie situazioni, attività e momenti della vita quotidiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − 9 =