Cornicione della pizza, che bontà! Una pizzeria vende cartoni di sole croste

0
1050
pizza pizze bouquet cornicione, flavio briatore

Tutti amano la pizza! Ne esistono un’infinità di varianti, spaziando tra ingredienti, grandezze e forme. Sull’argomento, però, a Napoli non vogliamo sentire ragioni. La pizza ha una fisionomia ben definita, nessuna deroga è ammessa. Tra gli elementi imprescindibili c’è il cornicione, il bordo alto e soffice che delimita il perimetro di tanta bontà. Qualcuno preferisce lasciarlo, altri invece lo mangiano con gusto. Per questi ultimi è in arrivo una curiosa novità. Infatti, di recente una pizzeria ha messo in vendita cartoni di soli cornicioni (o croste, come si usa dire fuori regione).

Ti consigliamo questo come approfondimento – Pizza e felicità: Doxa conferma il connubio tutto italiano

Just the Crusts: una porzione di soli cornicioni

Dal profilo Instagram di Villa Italian Kitchen

Villa Italian Kitchen è una nota catena di fast food americana. Ha già conquistato gli amanti della pizza con il suo pizza bouquet: una vera e propria composizione fatta di pizza! Dal 17 luglio è possibile acquistare cartoni di sole croste. Si tratta di una confezione contenente 5 o 6 pezzi di cornicione, sistemati a mo’ di fetta di pizza, dal più grande al più piccolo. Secondo Villa Italian Kitchen, il cornicione è la parte preferita da molti. Perché, dunque, non vendere solo quello? L’iniziativa si chiama Just the Crusts, letteralmente “solo le croste”. Ogni cartone ha un costo di 2,75 dollari. I clienti riceveranno dei semplici cornicioni, senza ripieno, guarniti solo da qualche pezzetto di formaggio fuso.

Ti consigliamo come approfondimento: Matrimonio? Per il grande sì, basta fiori. Arriva il pizza bouquet

Prima il cornicione!

Se l’idea vi ha lasciato senza parole, vi conforterà sapere che Villa Italian Kitchen non è il primo ad aver dato rilievo alla parte esterna della pizza. Durante gli anni ’90, la catena Pizza Hut lanciò la sua prima pizza con cornicione ripieno. Tuttavia, non riscontrò il successo sperato. L’agenzia pubblicitaria addetta alla promozione del prodotto lavorò sodo per cercare la soluzione più convincente e alla fine ebbe un colpo di genio. Creò una pubblicità che vedeva un elegantissimo Donald Trump (l’attuale presidente degli Stati Uniti), intento a riconquistare la sua bella ex moglie. Come? Mangiando una fetta di pizza al contrario, dal bordo verso il centro. Prima la crosta (crust first) dice Trump, mangiando con gusto. Folle? Forse, ma la trovata funzionò. La pizza col cornicione ripieno fece incassare a Pizza Hut circa 300 milioni di dollari a settimana.

Ti consigliamo come approfondimento – Pizza Pascalina: ospedale Pascale e pizzaioli insieme contro il tumore

Pizza addicted

pizza Giancarlo Siani cornicioneVilla Italian Kitchen ha dichiarato che Just the Crusts nasce per rispondere alla forte domanda dei consumatori. Sembra infatti che siano in molti gli americani innamorati della crosta delle loro pizze. Così la catena ha deciso di accontentarli, creando un prodotto a base di soli cornicioni. La pasta è sempre morbida, preparata giorno per giorno, per garantirne il gusto.

Sappiamo che l’impasto è l’indicatore principale di una buona pizza. Tuttavia, anche il condimento e la qualità dei prodotti hanno il loro rilievo. La notizia ha suscitato sorrisi e perplessità, soprattutto oltreoceano. Qui la pizza è un pasto completo, che rende omaggio alla genuinità delle materie prime e al piacere della condivisione.
Cosa ne pensate? Comprereste anche voi solo cornicioni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici − nove =