Coronavirus: aumentano i divorzi. La quarantena ha fatto “male” all’amore?

0
595
coronavirus

La quarantena dovuta all’emergenza Coronavirus ha messo in crisi davvero tutti. Le persone hanno dovuto rinunciare forzatamente alle proprie abitudini per contenere il contagio da Covid-19. Una situazione che ha interessato anche la vita di coppia di molti. Vivere sotto lo stesso tetto con il proprio partner, tutti i giorni per tutto il giorno, infatti, ha intensificato, in alcuni casi, incomprensioni e malintesi. Ma quali ripercussioni ha avuto la quarantena sui matrimoni? In Italia è aumentato il numero dei divorzi.

Ti consigliamo questo approfondimento – Covid-19 e calo del desiderio: la quarantena vista sotto le lenzuola

Coronavirus: anche in Italia cresce il numero delle coppie che vogliono divorziare

coronavirusEra già successo in Cina: ora anche in Italia cresce il numero delle coppie che decidono di divorziare. I motivi potrebbero essere davvero tanti. Vivere forzatamente sotto lo stesso tetto 24 ore su 24 ha sicuramente aggravato situazioni che erano già complicate prima del lockdown. In altri casi, invece, la quarantena ha portato a galla circostanze che prima sembravano essere sconosciute.

Ammettere che un matrimonio è al capolinea può essere difficile e doloroso. Proprio per questo è importante, prima di prendere una decisione così delicata, capire se la crisi di coppia è davvero irreparabile o, al contrario, è solo passeggera. Ma quali sono allora i segnali di un matrimonio in crisi?

I segnali di un matrimonio in crisi

Papilloma, coronavirusI matrimoni sono caratterizzati da alti e bassi, da momenti felici e da altri meno. Per questo è importante analizzare la situazione e comprendere se si tratta di un periodo difficile (come quello dovuto all’emergenza Coronavirus) o di una vera e propria frattura nella coppia.

Abbiamo raccolto 5 segnali di un matrimonio in crisi:

  • Litigare continuamente. Discutere in una coppia è naturale. Litigare infatti può essere anche un modo per confrontarsi e conoscere le proprie posizioni. La cosa però cambia se i litigi sono giornalieri e la vita insieme si trasforma in un vero e proprio inferno. La situazione è ancora più complicata se il litigio diventa l’occasione per scaricare stress e rabbia sul partner;
  • Criticarsi a vicenda. Un altro segnale di una coppia in crisi è il continuo criticare negativamente le azioni dell’altro. Non è certo sintomo di un rapporto sano.
Ti consigliamo questo approfondimento – Scambismo, è boom: italiani sempre più aperti alla trasgressione

Mai attribuirsi colpe

Pregiudizi, coronavirus

  • Attribuirsi colpe. “In medio stat virtus”, ovvero “La virtù sta nel mezzo”, recita un antico proverbio latino. L’equilibrio si trova sempre a metà strada, anche quello di una coppia. Addossare tutte le responsabilità al partner è un modo per sminuirlo e minare alla sua serenità. Se si è intenzionati a salvare la relazione è quindi necessario risolvere la situazione al più presto;
  • Dire bugie. Ogni rapporto dovrebbe basarsi sulla fiducia reciproca. Tuttavia questa viene a mancare se il partner è un bugiardo patologico;
  • Avere pochi rapporti intimi. Il sesso – e il contatto fisico in generale – è un elemento importante per la vita di una coppia. Avere pochi approcci fisici può indicare talvolta un mancato interesse nei confronti del partner.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − 1 =