Coronavirus, la guida completa ai rimborsi: ecco come richiederli

0
441
coronavirus pensioni

Con l’emergenza coronavirus e le conseguenti restrizioni attuate recentemente anche nel nostro Paese, saltano le prenotazioni per svariate attività programmate (e pagate) dagli italiani. Voli e treni cancellati, concerti annullati, partite di calcio non giocate e palestre chiuse sono solo alcune delle rinunce a cui si fa fronte in questi giorni. Se però da un lato è doveroso sospendere tutte le attività ricreative, dall’altro è giusto ottenere il rimborso delle attività a cui abbiamo dovuto rinunciare. A specificarlo è il decreto legge n. 9 del 2 marzo (Art. 28) e il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, emanato il 4 marzo 2020.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19: le due facce della medaglia tra ambiente ed economia

Coronavirus: il governo interviene sui rimborsi

coronavirusCon l’ultimissima disposizione in merito all’emergenza coronavirus – il Dpcm del 9 marzo 2020 – tutte le misure contenitive previste precedentemente solo per le “zone rosse” si estendono all’intero territorio nazionale. Ne consegue che tutti coloro che hanno effettuato prenotazioni per prestazioni, servizi o altre attività annullate con provvedimento assunto dalle autorità competenti – come specificato nel ddl n.9 del 2 marzo – hanno diritto a un rimborso. Si ricorda che nel caso in cui non sia stato disposto l’annullamento, ma comunque non si voglia più partecipare – per ovvi motivi – a una determinata iniziativa, è sempre possibile fare riferimento:

  • Al Codice Civile;
  • Al Codice del turismo;
  • Al Regolamento della Corte Europea n. 261/2004 per quanto concerne i voli.
Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19, scuole chiuse: è ufficiale. Ecco la decisione del Governo

Linee guida per ottenere il rimborso

Pregiudizi coronavirusDi seguito tutto ciò che c’è da sapere per inoltrare correttamente la richiesta di rimborso:

  • Inoltrare una comunicazione in cui si richiede il rimborso del costo sostenuto all’agenzia/compagnia responsabile dell’erogazione dell’attività prenotata;
  • Allegare alla comunicazione il titolo di viaggio o, per gli eventi annullati, la documentazione che ne certifichi la prevista partecipazione;
  • Inviare la richiesta entro 30 giorni a partire dalla cessazione, sospensione, rinvio o annullamento dell’attività;
  • Entro 15 giorni l’ente destinatario della richiesta dovrà provvedere al rimborso della somma richiesta o all’emissione di un voucher equivalente. Il voucher dovrà necessariamente avere validità di un anno a partire dalla data di erogazione.
Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19: tutta la realtà. Parola al virologo Fabrizio Pregliasco

Coronavirus: tutti i rimborsi possibili

Unione Europea viaggi virus cinese coronavirusCi sono delle significative differenze in base al tipo di attività per cui si richiede il rimborso. Di seguito analizziamo le varie modalità caso per caso:

  • Voli cancellati e non – per l’ENAC (l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) si ha diritto al rimborso sia per i voli cancellati che per eventuale impossibilità di viaggiare. Entrando nel dettaglio: Alitalia ha ridotto drasticamente i voli, soprattutto al nord Italia; easyJet, Norwegian Air e altre hanno per il momento cancellato solo alcune le linee di viaggio; British Airways e Ryanair (fino al 9 aprile) hanno cancellato tutti i voli programmati per l’Italia. Le modalità di rimborso dipendono dalla singola compagnia e possono riguardare: rimborso totale del biglietto; voucher di pari importo con validità di un anno; cambio della prenotazione senza tariffa;
  • Treni prenotati con Trenitalia – I viaggiatori possono ottenere il rimborso integrale anche per biglietti acquistati dopo il 23 febbraio 2020, indipendentemente dalla tariffa. Per i treni a media e lunga percorrenza è previsto il rimborso con l’emissione di un bonus utilizzabile entro un anno. Per i treni regionali è previsto un rimborso integrale in denaro;
  • Partite di calcio, concerti e altri eventi – In questo caso è obbligatorio essere rimborsati sia per eventuali costi di viaggio/trasferta che per il costo del biglietto pagato per l’evento.
  • Palestre – si potrà avere un rimborso dei singoli titoli d’ingresso, o di più ingressi nel caso di abbonamenti mensili/annuali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here