Cosa fare contro il reflusso gastroesofageo: consigli e rimedi

0
108

In questo post parliamo di cosa fare contro il reflusso gastroesofageo, consigli e rimedi da applicare quotidianamente per contrastare questo problema molto comune. Un rimedio contro il reflusso tra i molti in commercio è esoxx one, disponibile qui: https://www.efarma.com/esoxx-one-rimedio-reflusso-gastro-esofageo-20-stick.html.

Nel caso di molte persone, purtroppo, il reflusso è un disturbo cronico, mentre per altre si presenta in maniera del tutto eccezionale solo in alcune occasioni. È risaputo quanto sia collegato alle nostre abitudini alimentari ed è proprio lì che spesso bisogna intervenire, sia per la terapia che per la prevenzione. Quali sono i principali sintomi del reflusso gastrico e quali i cibi da evitare? Continua a leggere e daremo risposta completa alle tue domande.

Reflusso esofageo sintomi

I sintomi si presentano in maniera diversa da caso a caso. Possono essere costanti nell’arco della giornata o dovuti all’assunzione di alcune posizioni, come da sdraiati o chinati in avanti. In altri casi possono insorgere dopo i pasti o nel pieno della notte. I sintomi più comuni del reflusso esofageo sono i seguenti:

  • bruciore retrosternale;
  • rigurgito acido;
  • nausea e problemi digestivi;
  • disfagia: dolore alla gola mentre si deglutisce;

Altri sintomi che associati a quelli appena citati possono segnalare la presenza di un problema di reflusso sono anche il singhiozzo frequente, tosse e abbassamento vocale, dolore al petto, otite e insonnia. Sicuramente i sintomi di reflusso gastrico alla gola sono quelli più comuni e che lasciano ben intendere quale sia il problema.

Reflusso gastroesofageo dieta

Come accennavamo prima, dieta e reflusso sono strettamente collegati. Ecco perché, una volta diagnosticato il problema, una delle prime cose sulle quali il medico interviene è l’alimentazione stessa. Lo scopo della dieta è quello di ridurre i chili in eccesso ma soprattutto migliorare la ripartizione dei pasti, equilibrandone le quantità, eliminare cibi che accelerano la produzione di secrezione gastrica e sostituire alcune piccole abitudini nocive in merito alla preparazione dei piatti. Vogliamo condividere con te un modello di dieta tipo, che ti permetta di capire quali sono le linee guida per una corretta alimentazione in caso di reflusso. Successivamente ti parleremo di quali cibi devi assolutamente evitare.

Dieta tipo

Cosa fare contro il reflusso gastroesofageo? Seguire una dieta sana ed equilibrata! Ovviamente per essere efficace deve essere personalizzata. Ecco le modifiche da apportare senza ombra di dubbio alla propria dieta quotidiana:

  • suddividere l’apporto calorico giornaliero in piccoli pasti più frequenti;
  • la cena dovrebbe essere molto leggera e fatta in un orario che consenta almeno due tre ore di digestione prima di coricarsi;
  • abituarsi a masticare molto lentamente;
  • consumare latticini a basso contenuto di grassi, sia a colazione che negli altri pasti;
  • usare l’olio di oliva preferibilmente a crudo.

Reflusso gastroesofageo cibi da evitare

Alcuni cibi sono dei veri e propri nemici quando soffri di reflusso gastrico. Tra questi, i cibi ricchi di grasso, fritti, speziati, proteici, troppo freddi o troppo caldi e le bibite gassate. Ecco alcuni esempi di alimenti da escludere assolutamente dalla propria dieta:

 

  • cibi grassi (insaccati, salumi e formaggi grassi, panna e burro);
  • bevande con caffeina e gassate;
  • spezie: peperoncino, pepe, noce moscata, paprika;
  • alcolici;
  • agrumi e frutta acida;
  • pomodoro;
  • peperone;
  • cacao;
  • cipolla;
  • aglio;

 

Questa chiaramente è una linea guida ma confidiamo che questi consigli e rimedi su cosa fare contro il reflusso gastroesofageo possano esserti utili.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 4 =