Covid-19, boom d’iscrizioni sulle app di incontri: ecco come cambia l’amore

0
480
covid-19

Con la pandemia Covid-19 e le norme di distanziamento sociale è sempre più difficile fare nuove conoscenze. A risentirne sono stati soprattutto gli incontri amorosi. Il desiderio di interagire e innamorarsi, però, non si è spento e così in molti hanno deciso di iscriversi alle famose dating app.

Ti consigliamo come approfondimento – Porno ascoltato: guida completa alla nuova frontiera del sesso

Covid-19, gli incontri online prevalgono

Covid-19Da marzo 2020 le nostre vite sono drasticamente cambiate. Il Covid-19, infatti, ha notevolmente ridotto le interazioni sociali tra gli individui, tenute vive solo attraverso smartphone e computer. Molte coppie sono state divise e i single non hanno avuto più l’opportunità di fare nuovi incontri.

Con il primo lockdown la voglia di amare non si è spenta e le dating app sono state letteralmente invase. Ciò che può sorprendere è che non sono solo i single ad aver scaricato queste applicazioni, ma anche una notevole percentuale di persone sposate e fidanzate. Sono notevolmente aumentate, inoltre, anche le iscrizioni ai social network come Facebook e Instagram. Proprio Facebook, pezzo forte di Mark Zuckerberg, ha lanciato una nuova sezione: Facebook dating. Si tratta di una vera e propria dating app, che permette ai single di mettersi in contatto e, in seguito, di approfondire la conoscenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Sapiosessualità: quando il QI attrae, l’amore risponde

Distanziamento sociale e dating app: due facce della stessa medaglia

covid 19L’uomo, in fin dei conti, è un animale sociale e l’isolamento forzato può rivelarsi, nel tempo, un vero e proprio incubo. Molte persone hanno faticato ad adattarsi al distanziamento sociale e alle uscite centellinate. 

La voglia di conoscere nuove persone alimenta le dating app. Queste, però, consigliano un comportamento prudente ai propri utenti, alcune addirittura di limitare provvisoriamente gli incontri dal vivo.

Ti consigliamo come approfondimento – Priapismo da Covid: 4 ore in erezione a un paziente francese

L’amore ai tempi del Covid-19: le dichiarazioni dei “big” di Internet

covid-19Il moltiplicarsi delle iscrizioni alle app di incontri ha portato numerosi CEO ad analizzare la questione. Uno dei primi a rilasciare dichiarazioni è stato David Vermeulen, CEO di Inner Circle. “Noi di Inner Circle abbiamo registrato un aumento del 25% di attività nell’aprile 2020. In Italia l’attività è aumentata drasticamente all’inizio di marzo di circa il 40%. C’è stato anche un secondo picco a giugno, quando le frontiere hanno riaperto”.

Cifre confermate da una delle dating app più conosciute al mondo, Tinder, che ha dichiarato non solo un aumento del numero di conversazioni del 39% in lockdown, ma anche del 28% della loro lunghezza media. Tra le altre app di incontri che hanno registrato un aumento del traffico abbiamo:

  • OkCupid, con un incremento del 30-40%;
  • Meetic, in cui il 57% degli iscritti ha cercato più serietà nelle relazioni.

Ciò che ha fatto più riflettere, infatti, è la differenza di approccio nelle nuove conoscenze. Secondo il CEO di Inner Circle, dopo il lockdown, circa 7 single su 10 cercano una relazione più seria rispetto ai mesi precedenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − nove =